Pensionati alle Canarie: lavoro o meritato riposo?

Ciao e benvenuti nella rubrica Marco risponde.

Oggi leggiamo la mail che mi hai inviato Tamara. Tamara scrive:

“Ciao Marco! Mi sono iscritta di recente al tuo blog e ho appena ricevuto la Guida alle 8 zone del Sud di Gran Canaria. Io e mio marito siamo una coppia di pensionati però io ancora lavoro come consulente di laboratorio artistico per un centro psichiatrico degli ospedali civili di Brescia. Sono restauratrice e decoratrice d’interni e in questo laboratorio produciamo mobili decorati, dei mobili dipinti come quadri. Alle Canarie esistono questi tipi di strutture per persone con handicap? C’é richiesta di decoratori murali o simili? Se mi puoi rispondere ti ringrazio infinitamente.”

Continua a leggere

Pensionati all’Estero: tutti i dettagli burocratici [Parte 1]

pensionati all'esteroLa fortuna di essere pensionati all’estero.

Per tutti coloro che non riescono più ad andare avanti e vogliono trasferirsi all’estero, lo potranno fare senza alcun problema. I pensionati all’Estero non dovranno…

Continua a leggere

Consigli su come vivere alle canarie in pensione

canarie in pensione

Se il costo della vita è diventato insopportabile, non rimane che trasferirsi in un paese differente. Proprio per questa ragione si può decidere di andare a vivere alle Canarie in pensione: si avrà la possibilità di godere di un basso costo del tenore di vita e una tassazione adeguata. Così facendo si potrà godere un’esperienza indimenticabile tra la vasta quantità di flora e fauna, la bellezza dei parchi naturali e un clima particolarmente favorevole. Tutto ciò di cui avremo bisogno è di una carta d’identità – valida per l’espatrio e di una tessera sanitaria magnetica. oppure in mancanza basterà farsi stampare dalla propria Asl il ‘modello E111’.

Vivere alle Canarie in pensione: informazioni utili

La prima cosa da fare prima di trasferirsi alle Canarie sarà andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e procurarsi i documenti in merito alla dichiarazione dei redditi per chi risiede all’estero: questo consentirà alla persona di sapere la quantità di tasse che dovrà pagare; quindi si consiglia di compilare una domanda di esenzione dall’imposizione italiana sulle pensioni che dovrà essere consegnato all’Inps. Si dovrà dire addio all’assegno sociale, ovvero quel compenso attuo ad incrementare una pensione troppo bassa. Questo non andrà minimamente ad influire sulla vita del pensionato perchè alle Canarie tasse pensionati risultano essere più agevolate rispetto all’Italia. Inoltre per ricevere la pensione all’estero dovremo fornire all’AIRE, le coordinate bancarie o postali del C/c oppure decidere di scegliere l’emissione di un assegno bancario in euro (si dovrà scrivere una mail presso l’Ufficio Pensioni Estero: pensionatiestero@inpdap.gov.it).

Come funziona l’invalidità alle Canarie? I costi dei medicinali?

Nel caso in cui, nella vecchia residenza si percepisse un’assegno di invalidità, per riceverlo anche nella nuova, bisognerà avviare nuove pratiche. Una volta che sarà riconosciuta verranno inviati, alla persona interessata, dei benefici. Le medicine sono meno costose che in Italia tanto che i prezzi risultano essere del 10 % in meno.ma attenzione informatevi bene presso il vostro ente pensionistico perché fuori dall’italia non vengono erogate le pensioni NON CONTRIBUTIVE.

Quanto costa vivere alle canarie?

Vivere alle canarie in pensione è possibile perchè da la possibilità di usufruire di servizi (benzina, taxi, sigarette) e mangiare cibo di qualità ad un costo irrisorio. Il salario medio di una persona, alle Canarie, è di circa 1000 euro mensili; e per le bollette si deve sostenere un costo mensile di soli 80 euro. Per quanto riguarda l’affitto mensile di un monolocale, si può aggirare sulle 400 euro. Insomma come si è potuto vedere sino a questo momento, vivere nell’arcipelago, è davvero molto conveniente. Ecco altri costi: 1,30 € il biglietto autobus, 8.50 € per mangiare, 136 € per prendere in affitto un auto, 2 € una birra, 1.08 € la benzina. Trasferirsi se si è pensionati oppure se si è giovani non comporta nessuna differenza: consentirà ad entrambi di riuscire a condurre una vita più dignitosa. Ed ora la scelta spetta solo a voi: preferite rimanere qui oppure prendere il largo per concedervi sole, spiagge e molto altro ancora. Le Canarie sono una meta turistica e il posto ideale per tutti coloro che amano il mare, 365 giorni all’anno; oltre a questo riusciremo a rilassarci conducendo uno stile di vita più tranquillo.

Marco Misto Staff Trasferirsi alle Canarie

– vivere alle canarie in pensione –

Detassare pensioni inpdap canarie come INPS

Detassare pensioni inpdap canarie lo stanno chiedendo a gan voce.

detassare pensioni impdap canarie

Ciao la domanda che piú spesso mi fanno sulle pensioni e’ quella che riguarda proprio detassare pensioni inpdap canarie che a differenza di quella inps al momento non e’ fattibile. Ecco la soluzione che e’ stata trovata da un avvocato,

Continua a leggere

Aliquote irpef canarie

Aliquote irpef canarie meno tasse sulla persona fisica.

Aliquote Irpef CanarieTroppo spesso mi viene chiesto: quali sono le aliquote irpef  canarie ? Voglio calcolarmi quanto sará la pensione in canarie, oppure voglio confrontare le tasse canarie con quelle Italiane, voglio calcolare quanto costa vivere alle canarie. MI spiace ma queste persone continuano a pensare in “Italiano” e sbagliano tutto! Si possono fare clamorosi errori cercando di valutare le aliquote irper canarie con la cultura italiana. Se ti dicessi che fino a 17.000 euro paghi il 12% di irpef  canarie diresti che e’ poco o molto rispetto all’italia? Io direi moltissimo, ma invece…

Continua a leggere