Vita notturna alle Canarie

La vita notturna alle canarie non e’ solo discoteche e pub.

Ieri sera ci siamo divertiti tutti insieme intorno a un fuoco. Ecco in cosa sono stati coinvolti 37 Italiani trasferiti. Era una serata normalissima di inizio gennaio e la vita notturna di playa del Ingles o di Maspalomas non ha niente a che fare con nostro modo di divertirsi. Quando decidemmo di trasferirsi alle canarie per avere una vita migliore, per vivere alle canarie sereni, ci mancavano momenti di aggregazione con gli amici. Ecco quindi che tutti insieme in quel di Playa delAguila abbiamo organizzato ( improvvisato ) un barbecue…

Come ho giá avuto modo di dire, quando si cerca una nuova vita e ci si trasferisce all’estero  si opta per “confezionarsi” una via migliore proprio negli ambiti in cui si era carenti prima; esempio se in Italia ci mancava la vita notturna ecco qui pronti a divertirsi e scatenarsi come matti di fronte a un bel barbecue. Fra l’altro abbiamo approfittato della presenza di Alessandro Conte specializzato in cucina salutare alcalinizzante, esperto di cotture sane al barbecue, Chef dell’Accademia Italiana Il Gusto della Salute.

La vita notturna ha cessato poi alle 23:30 perché siamo rispettosi dei vicini. Riteniamo che ci si possa divertire anche in un paese con usanze di verse dalle tue, se alla base di tutto c’e’ sempre il buon senso. I vicini che passavano di li ci guardavano stupiti notanto quanto divertimento vi fosse stato questa notte in Playa del aguila. Tutto nel rispetto e orientato al quieto vivere.

Vita notturna alle Canarie! Non per forza pub o discoteche o ristoranti.


2 comments

  1. Certo! ho partecipato anche io… ho apprezzato moltissimo il ritrovare il gusto delle cose semplici, della condivisione, vivere insieme il momento della preparazione…grazie Marco per la condivisione e Alessandro per la disponibilità e per aver cucinato tutte quelle cose buonissime!

  2. Bellissimo

Lascia un commento