4 mesi fa

Oggi inizia la fase 2 del ritorno alla normalità alle Canarie

Oggi inizia la fase 2 riguardante il ritorno alla normalità per la Spagna e le Isole Canarie. Scopri quali sono le novità.

MISURE SOCIALI


- Ci si può spostare nella provincia, isola o unità territoriale di riferimento in gruppi di massimo 15 persone. Non c'è limite ai membri del gruppo se le persone stanno insieme.

- Vengono mantenute le misure di sicurezza e di igiene stabilite, come la distanza minima di sicurezza di due metri.

- Le persone fino a 70 anni possono svolgere attività fisica non professionale in qualsiasi fascia oraria tranne tra le 10:00 e le 12:00 e tra le 19:00 e le 20:00.

- I funerali possono essere tenuti con un limite massimo di 25 persone in spazi aperti o 15 persone in spazi chiusi. La processione per la persona deceduta è limitata a un massimo di 25 persone.

- La partecipazione ai luoghi di culto sarà consentita purché non si superi il 50% della capacità.

- I matrimoni possono essere tenuti in tutti i tipi di strutture, pubbliche o private, purché non superino il 50% della loro capacità. Un massimo di 100 persone possono partecipare in spazi aperti o 50 persone in spazi chiusi.

MISURE DI LAVORO


- Ove possibile, sarà incoraggiata la continuità del telelavoro. Per coloro che si recano nei loro centri, devono essere prese le misure necessarie per conformarsi alle misure igieniche e/o preventive per i lavoratori.

- Garantire la disponibilità di gel idroalcolici, sostituire la gestione impronte digitali con un altro sistema o disinfettare il dispositivo ad ogni impronta. Quando la distanza di sicurezza interpersonale non può essere garantita, utilizzare adeguati dispositivi di protezione a seconda del livello di rischio.

- In caso di sintomi, indossare la mascherina e contattare il telefono o il centro sanitario autorizzati, lasciando il lavoro fino a quando la situazione medica non verrà valutata da un professionista della salute.

- Adeguamenti di tempo agli ingressi e alle uscite per evitare le concentrazioni .

MISURE DI IGIENE DEGLI STABILIMENTI


- Pulizia e disinfezione delle strutture almeno due volte al giorno e dei lavori dopo il cambio di turno.

- La distanza tra venditore e cliente sarà di almeno un metro quando ci sono elementi di protezione o barriere, o due metri senza questi elementi.

- Nel caso di servizi che non consentono la manutenzione a distanza, come saloni di parrucchiere, centri estetici o terapia fisica, utilizzare il dispositivo di protezione adeguato per il livello di rischio .

COMMERCIO E FORNITURA DI SERVIZI


- Apertura di locali indipendentemente dalla loro superficie, con i seguenti requisiti: 40% della capacità totale nei locali commerciali. Distanza minima di due metri tra i clienti e orari di servizio prioritari per le persone di età superiore ai 65 anni.

- Possono riaprire parchi o centri commerciali, con una capacità del 30% nelle aree comuni e del 40% nei singoli negozi. Le aree ricreative non possono essere utilizzate.

- Possono attivarsi i saldi e gli sconti, sempre rispettando le misure di sicurezza e di igiene ed evitando la folla.

- I mercati all'aperto possono essere aperti, con una limitazione a un terzo delle consuete bancarelle e limitando l'afflusso per mantenere la distanza di sicurezza di due metri.

FORMAZIONE SCOLASTICA


- Le comunità autonome possono aprire centri di istruzione e formazione non universitari . I titolari possono anche aprire accademie e scuole guida, limitando la loro capacità a un terzo e dando la priorità alla formazione online.

BAR E RISTORANTI


- Il consumo è consentito nei locali al tavolo senza superare il 40% della capacità. Le comunità possono modificare questo limite tra il 30 e il 50%.

- Posti esterni con il 50% dei tavoli, con una capienza massima di 10 persone per tavolo o gruppo di tavoli.

- Non è consentita l'apertura di discoteche e locali notturni in generale.

- Obbligatoria pulizia e disinfezione tra un cliente e l'altro, tovaglie monouso e distributori di gel.

- Sarà incoraggiato il pagamento con carta e sarà evitato l'uso di carte menu.

SERVIZI SOCIALI


- Le comunità e le città autonome possono consentire visite ai residenti di abitazioni per anziani, centri residenziali per persone con disabilità ed in generale centri residenziali per anziani nel loro territorio .

- La visita deve essere concordata in anticipo con l'abitazione sorvegliata o il centro residenziale .

ATTIVITÀ CULTURALI


- Le misure per l'accesso a biblioteche, sale espositive e monumenti sono più flessibili.

- Tutti i cinema, i teatri, gli auditorium e spazi simili possono riprendere l'attività purché abbiano posti pre-assegnati e non superino un terzo della capacità autorizzata.

- Nelle biblioteche, le attività di consultazione nella sala possono essere svolte purché non venga superato un terzo della capacità autorizzata e si possano usare i computer. È concesso il prestito interbibliotecario.

- Possono aprire le sale espositive al pubblico purché non superino un terzo della capacità autorizzata.

- Possono riaprire i monumenti e le altre strutture culturali purché le visite non superino un terzo della capacità autorizzata.

ATTIVITÀ SPORTIVE


- Gli atleti integrati nei club che partecipano a campionati non professionisti possono svolgere attività di formazione di base individualmente.

- I club sportivi professionisti o le società sportive possono svolgere sessioni di allenamento totali finalizzate alla fase precedente della competizione, comprese azioni di gruppo fino a un massimo di 14 persone.

- È consentita la ripresa della competizione delle leghe professionistiche , senza pubblico e a porte chiuse. È consentito l'ingresso dei media per la trasmissione dell'evento. Il Consiglio sportivo superiore, prima dell'inizio della competizione, determinerà il numero di persone che possono accedere agli stadi e ai padiglioni.

- L'apertura delle strutture sportive al coperto e delle piscine sportive è regolamentata.

HOTEL E STABILIMENTI TURISTICI


- Possono riaprire le aree comuni di hotel e strutture turistiche, fino a coprire un terzo della capacità determinata dallo stabilimento.

- Le attività di animazione o le lezioni di gruppo devono essere organizzate con una capacità massima di 20 persone.

- Le piscine e le SPA dello stabilimento possono essere riaperte, ma con limitazioni.

PISCINE E SPIAGGE


- Le piscine ricreative possono essere aperte al pubblico con una capacità massima del 30% della capacità della struttura. Se non è possibile mantenere la distanza di sicurezza tra gli utenti, la capacità verrà ridotta.

- Per accedere alla piscina, è necessario fissare un appuntamento con l'entità di gestione della struttura.

- Le normali attrezzature e materiali come vetro, corde, materiale ausiliario di classe, griglia perimetrale, armadietto dei medicinali, armadietti e qualsiasi altro a contatto con gli utenti, devono essere puliti e disinfettati.

- La pulizia e la disinfezione delle superfici a frequente contatto con le mani degli utenti, come le manopole delle porte degli spogliatoi o le ringhiere, verranno eseguite almeno tre volte al giorno.

- È necessario stabilire una distanza di sicurezza degli utenti mediante segnali sul terreno che limitino gli spazi. Gli oggetti personali, come gli asciugamani, devono rimanere all'interno del perimetro di sicurezza.

- Non è possibile utilizzare docce comuni degli spogliatoi.

- È possibile accedere alle spiagge della stessa provincia, isola o unità territoriale di riferimento stabilite nel piano di declassamento. I comuni possono stabilire limiti di accesso, che in ogni caso saranno liberi, e la capacità di garantire il rispetto della distanza interpersonale di almeno due metri tra i bagnanti.

- È possibile utilizzare docce, servizi igienici e spogliatoi, limitando l'occupazione a una persona, a meno che non sia necessaria assistenza particolare.

- Oggetti personali come asciugamani, sedie a sdraio e oggetti simili saranno disposti in modo tale da garantire un perimetro di sicurezza di due metri rispetto ad altri utenti, tranne nel caso di bagnanti conviventi con un massimo di 15 persone.

- In spiaggia sarà consentita la pratica di attività sportive, professionali o ricreative, a condizione che possano essere svolte individualmente e senza contatto fisico, consentendo di mantenere una distanza minima di due metri tra i partecipanti.

Continua a leggere...

La tua opinione è preziosa per noi: hai trovato questo articolo interessante?

Precedente Articolo
La Spagna apre ai turisti stranieri a partire da Luglio

La Spagna apre ai turisti stranieri a partire da Luglio

1023 14  www.elperiodico.com - 4 mesi fa

Il primo ministro Sánchez assicura che i turisti non correranno alcun rischio né porteranno rischi. Il premier incoraggia i cittadini a godersi le vacanze in Spagna quest'anno e non all'estero. Non ancora specificate però le normative per i controlli. ... Continua a leggere

Prossimo Articolo
Le Canarie sul podio mondiale delle prenotazioni per la riapertura estiva

Le Canarie sul podio mondiale delle prenotazioni per la riapertura estiva

962 12  www.laprovincia.es - 3 mesi fa

Le Canarie sono una delle tre destinazioni al mondo per le quali sono state fatte più prenotazioni in hotel e appartamenti dall'annuncio della ripresa dell'attività turistica di questa estate. ... Continua a leggere

CONDIVIDI QUESTA PAGINA

INVESTIMENTI IMMOBILIARI

LE GUIDE GRATUITE

Vuoi scoprire come altri italiani stanno ottenendo rendite inimmaginabili dai mini appartamenti?

FARE IMPRESA ALLE CANARIE

LE GUIDE GRATUITE

Vuoi scoprire come un imprenditore italiano abbia pagato solo 2.650 euro di tasse a fronte di 104.000 euro di utile e mantenendo i suoi clienti italiani?

SANITÀ ALLE CANARIE

LE GUIDE GRATUITE

Vuoi scoprire come funziona la sanità alle Canarie?

TROVA LAVORO ALLE CANARIE

LE GUIDE GRATUITE

Vuoi trovare lavoro alle Canarie? Scarica subito la mini guida gratuita più completa e disponibile su Internet e trova il tuo nuovo lavoro!

WEBINAR CANARIE

LE GUIDE GRATUITE

Stai pensando di trasferirti alle Canarie? Grazie a questo Webinar gratuito scoprirai tutte quello che nessuno ti dice!

LE 8 ZONE DEL SUD DI GRAN CANARIA

LE GUIDE GRATUITE

Vivere a Gran Canaria? Scopri dove è meglio con la nostra mini guida di 54 pagine! Gratis (invece di 37 euro) ancora per pochi giorni

DOMANDE FREQUENTI

LE GUIDE GRATUITE

Stai pensando di trasferirti alle Canarie? Scarica gratis le 65 domande, divise per categoria, che risolveranno il 99,9% dei tuoi dubbi!

MINIGUIDA DI LAS PALMAS

LE GUIDE GRATUITE

Vuoi scoprire tutto sulla capitale di Gran Canaria? Scarica subito la mini guida gratuita

VACANZA ESPLORATIVA

LE GUIDE GRATUITE

Tutte le informazioni per organizzare la tua vacanza esplorativa alle Canarie. Vuoi ricevere un preventivo gratuito?

STAI CONNESSO CON NOI