Pensionati all’Estero: tutti i dettagli burocratici [Parte 1]

pensionati all'esteroLa fortuna di essere pensionati all’estero.

Per tutti coloro che non riescono più ad andare avanti e vogliono trasferirsi all’estero, lo potranno fare senza alcun problema. I pensionati all’Estero non dovranno…

…far altro che dirigersi presso il proprio ente pensionistico, dichiarando se vogliono mantenere la loro pensione in Italia oppure trasferirla nel nuovo Paese. Una volta presa questa decisione, la persona interessata, attraverso il servizio online oppure dirigendosi direttamente all’Inps dovranno compilare una domanda: qui si dovrà specificare il C/c (Istituti di credito esteri) su cui verrà accreditata la pensione.

Riscossione della pensione in Italia

Nel caso in cui fossimo domiciliati nel nostro Paese e risiedessimo all’estero tutto ciò che dovremo fare sarà accreditare l’importo della pensione su di un C/c postale oppure bancario; di conseguenza tutte le informazioni verranno inviate presso il domicilio.

Detrazioni fiscali per redditi da pensione

L’esecutivo Italiano per permettere alle persone di poter spostare la propria pensione all’estero, si sono impegnati di redigere degli accordi bilaterali con molti paesi facente parte dell’Europa. Se vogliamo vedere le convenzioni dovremo collegarci direttamente sul sito dell’Agenzia delle entrate.

Pensioni statali all’estero: come richiederla

Per richiedere la pensione in uno dei tanti paesi dell’Unione Europea, sarà necessario avere tutti i requisiti. Una volta che dovremo richiederla, la domanda sarà rivolta presso all’ente pensionistico del Paese in cui si vive; se si è lavorato altrimenti la domanda andrà presentata nel Paese in cui lavoravamo. Rivolgiamoci direttamente all’Inps e sicuramente riusciremo ad avere tutte le informazioni necessarie. Inoltre dovrebbe arrivare a casa dal Paese in cui si è lavorato, il modulo di richiesta quindi se non lo ricevessimo sarà meglio contattare l’ente. Ricordiamo che per ogni Paese cambia l’età di pensionamento quindi sarà meglio andarsi ad aggiornare.

Pensioni  all’estero: calcolo

Il calcolo della pensione si baserà a seconda delle normative stabilite all’interno di ogni singolo Paese, prendendo conto quindi dei contributi versati. Successivamente l’importo verrà adeguato alla ‘prestazione pro-rata‘. Prima di una pensione definitiva si metteranno a confronto le due e di conseguenza, verrà stabilita ricevendo così una remunerazione più elevata.

Esempio

Francesca ha lavorato per 20 anni nel paese A e per altri 20 anni nel paese B.

Sommando le quote pensionistiche nazionali, riceverebbe 800 euro al mese dal paese A e 900 euro dal paese B, per un totale di 1700 euro al mese.

In realtà, tenendo conto dei periodi contributivi all’estero (“quote pensionistiche UE”), Francesca dovrebbe ricevere mensilmente 1000 euro dal paese A e 1150 euro dal paese B.

Francesca ha diritto a questa pensione più elevata, pari a 2150 euro al mese.

Per quanto riguarda le pensioni di invalidità e di reversibilità, ecco maggiori dettagli: nel primo caso la persona si dovrà sottoporre a degli esami per controllare il suo status di inabilità mentre nel secondo non si ha accesso alla pensione di reversibilità (determinati paesi dell’UE non li remunerano).

Come abbiamo potuto vedere sino a qui i pensionati all’Estero non dovrebbero riscontrare molti problemi, ma sarà loro dovere richiedere entro un determinato tempo la loro pensione. Nel senso che prima di andarci, se lavorato in un altro Paese dovranno far richiesta entro sei mesi; i tempi di burocrazia sono assi lunghi.

Marco Misto Staff Trasferirsi alle Canarie

– Pensionati all’estero –

88 pensieri su “Pensionati all’Estero: tutti i dettagli burocratici [Parte 1]

  1. Salve.
    Mio padre 85enne, percepisce una pensione netta di circa 2000 euro mensile di cui è composta da 1500 euro pensione civile e di 500 euro pensione di invalidità, volevo sapere se alle Canarie le verranno riconosciute le 500 euro dell’invalidità.
    Ringraziandola anticipatamente saluti

    Ennio Milantoni

    • Ciao Mauro la pensione di invaliditá alle canarie non viene riconosciuta se non contributiva. Informati bene presso l’ente emissore. Comunque cn 1500 euro al medi di pensione, dato il costo della vita alle canarie piú basso vivrá molto meglio che in italia con 2000. Anzi ci vivete bene in 2 e permette di prendere la residenza anche a te.
      Ciao Marco Misto
      trasferirsi alle Canarie .info

        • La pensione di invaliditá alle Canarie , cosí come l’accompagnamento alle Canarie, sono ammortizzatori sociali erogati dallo stato in cui risiedi. Se cambi di residenza lo stato non ti assiste perché nonsei piú in territorio Italiano ma alle isole canarie ( Spagna).
          La defiscalizzazione NON spetta alle pensioni INPDAP o ex INPDAP. Quindi se rientri nelle categorie di cui sopra riceverai la pensione alla stessa maniere di come la ricevi in Italia. Per quanto riguarda le pensioni non contributive
          non possono essere riconosciute dallo Stato italiano, a coloro i quali abbiano deciso di risiedere all’estero.

          Nello specifico, segnalo che le prestazioni “non contributive” sono definite dalla legislazione comunitaria come complementari o supplementari o aggiuntive di una prestazione principale con lo scopo di garantire un reddito minimo di sussistenza.
          Tali prestazioni, infatti, spettano in misura intera a carico dello Stato di residenza e secondo la legislazione che tale Stato applica.

          Inoltre, è opportuno evidenziare che a decorrere dal 1 giugno 2005, non hanno diritto alle maggiorazioni sociali di cui alla legge n.544 del 29 dicembre 1988 coloro i quali risiedono in uno Stato membro dell’Unione europea diverso dall’Italia.
          Tale disposizione comunitaria, quindi, ha allargato l’ambito di applicazione delle prestazioni di carattere “non contributivo” inserendo oltre quelle già indicate dalla legge anche le maggiorazioni sociali.

          A titolo informativo ricordo che non possono essere esportate (non possono essere sostenute dallo Stato italiano per i residenti (all’estero) le seguenti prestazioni:
          prestazioni sociali
le pensioni, gli assegni e le indennità ai mutuati ed invalidi civili
le pensioni e le indennità ai sordomuti ed ai cechi
l’integrazione della pensione minima
l’integrazione dell’assegno di invalidità
l’assegno sociale
la maggiorazione sociale

          La legislazione comunitaria garantisce, in ogni caso, a coloro che sono residenti sul territorio di uno Stato membro diverso dall’Italia e sono soggetti alla regolamentazione comunitaria di sicurezza sociale, il diritto, secondo quanto confermato dal regolamento CE 647/05, alle prestazioni non contributive a carico dello Stato di residenza.

          Il diritto e la misura delle prestazioni sono determinati unicamente dalla legislazione che questo Stato applica Per effetto di tale disposizione i residenti in Stati comunitari (SPAGNA) possono richiedere l’integrazione della pensione con le prestazioni speciali che ogni Stato membro di residenza può garantire.
          Ciao Marco misto trasferirsi alle Canarie

    • ciao marco ho una pensione di invalidita di 2.400 euro/mese
      vorrei sapere come e se si puo trasferire la mia pensione alle canarie noi siamo io e mia moglie.
      grazie
      pietro potenza

    • Ciao sono nicola vivo in irlanda del nord da 8 anni to versato piu di 25 anni della mia vita in italia adesso sono disabili come faccio ha richiedere I miei 25 anni di sangue

  2. buongiorno, voglio lasciare l’italia, come molti ovviamente, ma prima di farlo volevo sapere se alle Canarie, per persone della mia età ( 57) , ma sono in perfetta forma fisica, è difficile trovare lavoro o se si fanno meno problemi rispetto all’italia

    vi ringrazio per la risposta

  3. Ciao marco sono santi vorrei trasferirmi alle canarie a tenerife , probalmente farei un salto a ottobre e vorrei incontrarti per avere qualche aiuto , non conoscendo la zona e anche la lingua . Vorrei anche sapere come fare tutti i documenti necessari e se tu lo fai per lavoro e quanto e’ il tuo conpenso, insomma vorrei sapere tutte queste cose. Calcola che sono io e la mia conpagna, io sono divorziato lei separata, io o una pensione di 950,00 euro puliti perche’pago un quinto sulla pensione di 230,00 euro x altr 6 anni , conporta qualcosa questo? MANDAMI COME AVERE UN COTATTO CON TE GRAZIE DI TUTTO A PRESTO CIAO.

  4. \Ciao Marco
    anche io con la mia famiglia ( ho 3 bambini ) e ho 45 anni vorremmo trasferirci alle Canarie e penso che Gran Canaria andrebbe benissimo…
    Ci siamo stati in vacanza lo scorso anno sia li che Fuerte e credo tu abbia ragione Fuerte e’ bella per le vacanze ma Gran canaria e’ ottima per viverci..
    Io mi occupo di sicurezza aeroportuale da quasi 20 anni ma ho ricoperto diversi lavori in aeroporto pensi che ci sia la possibilita’ di trovare un’occupazione presso quello di las Palmas….
    Un’ altra cosa ho il mio secondogenito che e’ dislessico li ci sono centri per queste persone?
    Saluti Fabio
    Ti ringrazio per una tua risposta

    • Ciao Fabio so che alle scuole canarie hanno programmi di aiuto / recupero per bimbi dislessici, abbiamo appena presentato una pratica per un bimbo di 12 anni che va in prima media ed e’ venuto a vivere alle canarie in giugno scorso.
      Per lavorare in aeroporto perché no. Dovresti proporti :-). Fai un curricul vitae in lingua spagnola.
      ciao Marco Misto e lo staff di trasferirsi alle canarie .info

      • Grazie Marco
        Fatto il curriculum in spagnolo a chi dovrei msndarlo? Puoi aiutarmi che sul web non trovo la società di gestione aeroportuale di Gran canaria. O società che lavorano li in ambito security e safety. Grazie ancora per le info.
        Fabio

          • Ok Marco
            grazie lo stesso…. era solo per capire quale fosse la societa’ perche su una ricerca che ho fatto non la trovo e visto che tu sei la se ti capita magari di fammi sapere il suo nome cosi magari posso inviare i mio cv direttamente a loro, non volevo che tu facessi da collaocamento.
            grazie mille e buona giornata
            Fabio

        • Ciao Marco mi chiamo Andrea sono stufo di vivere in Italia…ho un bar in Piemonte ma come tu sai bene le tasse ci ammazzano…vorrei trasferirmi a Tenerife con mia moglie e mio figlio e vorrebbero venire anche i miei suoceri con mio cognato, mio suocero ha una pensione di 1300 € mentre mio cognato percepisce per 2 anni la disoccupazione di 1000€ al mese cosa ci consigli premesso che io mi cercherei subito un lavoro come barista o cucina…grazie in anticipo !!!

      • Ciao Marco
        scusami se ti disturbo ancoora vorrei un’ informazione, io e la mia famiglia verremo a dicembre alle canarie per 5 settimane posso iscrivere i bambini a scuola.
        Se si …che documenti occorrono?
        Grazie ancora
        Fabio

        • I documenti inizialmente che ti servono sono carta di identitá valida e stato di famiglia. Se la bimba va a scuola serve anche ultima pagella nulla osta della scuola, tessera sanitaria, certificato vaccinazioni suo stato di famiglia
          Ciao Marco Misto

    • Ciao Claudio alle canarie la pensione al momento ti verrebbe pagata netta come in Italia Poi se dopo circa un anno che sei venuto a vivere alle canarie farai la defiscalizzazione ( sempre che tu ne abbia diritto ( pensione inps no inpdap) allora la riceverai al lordo e pagherai solo le tasse canarie che faranno si che la tua pensione aumenterá di circa un 10-15%.
      A presto
      ciao Marco misto e lo staff di trasferirsi alle canarie .info

  5. Ciao Marco
    Anche io come il resto delle persone che ti scrivono vorrei provare a fare il gran salto. Io gia conosco Tenerife, Gran Canaria e Fuerteventura e lavoro da 20 anni in aeroporto a Roma e vorrei sapere se li ci sono sbocchi lavorativi nell ‘ ambito aeroportuale.
    Ti ringrazio per la tua risposta anticipatamente
    FABIO

    • Grazie per la segnalazione Mobertos, ci sarebbe da scrivere per ore ore e ore se volessimo estendere le istruzioni globalmemte.
      Se vuoi contribuire tu con ulteriori delucidazioni e commenti all’articolo sei il benvenuto.

      Per quanto riguarda i pensionati che sono venuti a vivere qui e hanno ricevuto assistenza ti assicuro sono soddisfattissimi e hanno ottenuto quello che volevano e quello di cui avevano bisogno.
      Grazie x la segnalazione
      Ciao Marco Misto

  6. Ciao Marco
    Io e mia moglie vorremmo trasferci alle Canarie, ma avendo solo 38 anni di contributi inps non so se trovando un lavoro li’ poi i prossimi anni li posso congiungere a quelli italiani.Sai qualche cosa in merito?
    Ringrazio te tutto lo staff e tutti quelli che mi potranno aiutare con una risposta
    Moreno

    • Ciao Moreno, a raggiungimento del’etá pensionabile riceverai 2 assegni: 1 dal’litalia per quanto versato in italia e uno dalla spagna per il periodo versato in spagna.
      Ciao Marco Misto

      • Grazie mille Marco, ma pensavo che la pensione in Italia me l’avrebbero data a 62 anni pero’ mi sono informato e mi hanno detto che la prendero’ a 67 anni d’ eta’ perche’ a 62 anni non ho i requisiti.Allora penso che il mio trasferimento sara’ tra 4 anni, cosi’ saro'(forse) in pensione.
        Grazie ancora
        Moreno

  7. Ciao tra un anno mia mamma andrà in pensione 450 euro al mese ci sono possibilità di sopravvivenza io vorrei raggiungerla e lavorare

    • Ciao anna maria con 450 euro al mese non ci sono possibilitá di venire alle canarie a vivere se non hai da parte dei risparmi. ( il minimo sostentamento accettato dalal polizia sono 500 euro mensili)
      Ciao
      marco Misto

  8. save mi chiamo pietro io o una penzione di vesivilita di 550 euro al mese e 1250 della mia penzione vorei sapere in tottale quando prederei li

  9. ciao marco,mio figlio vorrebbe continuare gli studi,facoltà di architettura urbanistica,alle Canarie è possibile?le rete sono care?deve essere residente alle Canarie per poter magari usufruire di qualche agevolazione.

  10. ciao vorrei delle info io sono invalido ( svizzera ) per 1.400 fr = 1120€ piu 300€ in italia e mia moglie 450€ al mese si puo vivere .( vivo in italia )

    • Ciao Roberto devi verificare se il tuo ente eroga pensioni di invaliditá all’estero nel caso non fosse retributiva) immagino la eroghi in quanto ti manda la pensione in italia…
      Comunque con tale cifra sia tu che tua moglie potete vivere alle canarie agevolmente.
      Ciao marco misto e staff di trasferirsi alle canarie .info

  11. Ciao Marco, mi puoi spiegare meglio come funziona con la pensione di reversibilitá? Se io tiro le cuoia, mia moglie non avrá diritto di riscuotere la reversibilita? Grazie per la tua disponibilita.
    Giorgio

    • Ciao Giorgio, ci sono diverse persone che qui alle canarie ricevono la pensione di reversibilitá del coniuge .Una di queste e’ mia madre per esempio.
      Se hai casi particolari o dubbi specifici chiedi bene consiglio all’inps se il tuo caso e’ specifico.
      ciao marco misto trasferirsi alle canarie

  12. Non riesco a capire bene per quanto riguarda la pensione di revrrsibilita, se dovessi trasferirmi a Tenerife e avendo solo la pensione di reversibilita, non ne avrei diritto piu e non potrei trasferirla? Per favore spiegami meglio, grazie da Isa

    • Ciao conosco persone che ricevono la pensione di reversibilitá alle canarie. Se hai condizioni speciali o situazioni particolare verifica presso il tuo ente a seconda della situazione.
      Ciao
      Marco misto trasferirsi alle canarie

  13. Ciao ho bisogno di sapere se la pensione di inv civile e la reversibilita verranno trasferite a tenerife oppure no dovrei traferirmi ad arona a fine giugno con mia figlia altrimenti come posso fare grazie

  14. Sono residente in Spagna è all’età di 51 e con 13 anni e 6 mezzo di contributi ho subito un problema di salute per cui l’Inps Spagnolo mi ha dato la pensione invalidità permanente totale per il lavoro principale e in Italia ho 16 e mezzo quando posso fare la domanda di pensione ho se esiste un’altra formula che non conosco per poter avere una prestazione economica L’Inps d’italia non mi riconosce come invalido per cui dopo 6 mesi percevendo la pensione me l’ha revocata spero un chiarimento tante grazie

    • Ciao Alfredo normalmente dopo almeno 5 anni che “cotizzi” in spagna puoi chiedere il cumulo della pensione italia spagna, ma vista la particolaritá tua specifica con la pensione di invaliditá meglio se chiedi a un caf in italia come si sono evolte le nuove normative.
      Ciao marco misto

  15. Ciao Marco, ti ho gia scritto una volta, comunque volevo alcune info n merito, visto che sto prendendo in seria considerazione la possibilità di trasferirmi alle canarie, ma ho un dubbio, io ho una pensione di 1270€ lordi al netto sono circa 1000€ di cui pago un quinto di 150 € fino al2022, e mio marito ha una pensione dell’inps integrata al minimo di 510€, abbiamo possibilità di poterci vivere?Ti prego vorrei una risposta esauriente.Ti ringrazio in anticipo.Angela

  16. Ciao Marco sono Erika il mio ragazzo prende l’invalidità civile del 75% quindi 290 € mensili siamo ospiti qui a Lanzarote e vorremmo stabilirci qui definitivamente…..come si potrebbe fare senza perdere l invalidità e trasferirla qui alle Canarie e prenderla qui?

  17. ciao marco,sono un invalido che prende 920 euro adesso,nel mese di novembre 2014 di euro ne percepivo 1150.probabile che riusciro” ad avere altri 279 euro.di invalidita.ho 60 anni e adesso vivo solo per cui mi domandavo se è possibile avere residenza,e casa in affitto,oppure vedere qualche altra possibilita” tipo comprare .a quanto costa al metro quadro.ho letto che per la defiscalizzazione passera” almeno 1 anno,ho bisogno di casa non in centro,anche fuori e soprattutto tranquillo il posto,e per accuistare una macchina?grazie dell”interessamento,cerchiamo insieme di tracciare una via tranquilla.grazie

    • Ciao potrai avere la residenza, ricorda la pensione di invaliditá, se non e’ contributiva no la riuscirai a trasportare alle canarie .
      Se cerchi casa chiedi informazioni a un agente su quesgo sito http://www.casaallecanarie.info c’é sicuramente anche quello che fa per te.
      Ti rinfresco la memoria in merito alle pensioni in genere: La defiscalizzazione NON spetta alle pensioni INPDAP o ex INPDAP. Quindi se rientri nelle categorie di cui sopra riceverai la pensione alla stessa maniere di come la ricevi in Italia. Per quanto riguarda le pensioni non contributive
      non possono essere riconosciute dallo Stato italiano, a coloro i quali abbiano deciso di risiedere all’estero.

      Nello specifico, segnalo che le prestazioni “non contributive” sono definite dalla legislazione comunitaria come complementari o supplementari o aggiuntive di una prestazione principale con lo scopo di garantire un reddito minimo di sussistenza.
      Tali prestazioni, infatti, spettano in misura intera a carico dello Stato di residenza e secondo la legislazione che tale Stato applica.

      Inoltre, è opportuno evidenziare che a decorrere dal 1 giugno 2005, non hanno diritto alle maggiorazioni sociali di cui alla legge n.544 del 29 dicembre 1988 coloro i quali risiedono in uno Stato membro dell’Unione europea diverso dall’Italia.
      Tale disposizione comunitaria, quindi, ha allargato l’ambito di applicazione delle prestazioni di carattere “non contributivo” inserendo oltre quelle già indicate dalla legge anche le maggiorazioni sociali.

      A titolo informativo ricordo che non possono essere esportate (non possono essere sostenute dallo Stato italiano per i residenti (all’estero) le seguenti prestazioni:
      prestazioni sociali
le pensioni, gli assegni e le indennità ai mutuati ed invalidi civili
le pensioni e le indennità ai sordomuti ed ai cechi
l’integrazione della pensione minima
l’integrazione dell’assegno di invalidità
l’assegno sociale
la maggiorazione sociale

      La legislazione comunitaria garantisce, in ogni caso, a coloro che sono residenti sul territorio di uno Stato membro diverso dall’Italia e sono soggetti alla regolamentazione comunitaria di sicurezza sociale, il diritto, secondo quanto confermato dal regolamento CE 647/05, alle prestazioni non contributive a carico dello Stato di residenza.

      Il diritto e la misura delle prestazioni sono determinati unicamente dalla legislazione che questo Stato applica Per effetto di tale disposizione i residenti in Stati comunitari (SPAGNA) possono richiedere l’integrazione della pensione con le prestazioni speciali che ogni Stato membro di residenza può garantire.
      Ciao marco misto

  18. Ciao Marco
    dopo tanti anni comincerò a prendere la mia pensione privata ,e la mia idea di quando avevo solo 20 anni di lasciare l italia per andare a vivere al sole al mare senza dover lavorare ,forse adesso può diventare realtà .
    Domandona ..!!considerato che io posso arrivare a circa 1100 euro al mese ,è possibile realizzare questo sogno alle canarie?considerando l ipotesi o solo ,o con compagna e una bambina di 4 anni ?
    ti ringrazio .

  19. Ciao marco ho visto un commento dove dici che la pensione di invalidità italiana non viene riconosciuta alle canarie se non è contributiva !!! potresti spiegarmi in quale senso perchè detta cosi fa un po paura?
    Io praticamente percepisco un’invalidità italiana e adesso sono residente in spagna e l’unico problema che sto riscontrando e l’omologazione della pensione dall’italiana alla spagnola….( praticamente mi servirà per poter usurfruire dei lavori con descapacidà in spagna)., secondo quello che ho capito per adesso che sono ancora oggi in giro per regolarizzare il tutto, non abbiamo diritto all’assistenza sanitaria pagata dal’italia ma potremo comunque muoverci tramite un seguro privato per avere un medico che ci faccia la valutazione o diagnosi generale del problema che abbiamo.
    comunque non e semplice e l’unico punto di riferimento migliore sino ad adesso che mi ha dato delle dritte e stato la siguridà sociale perchè qui nessuno sa come muoversi .

  20. ciao sono Erminia, ho 67 anni, percepisco una pensione ex INDAP ora INPS pari a 1376,00 euro netti, vorrei venire a vivere per sempre a Tenerife, come fare?, riuscirò a vivere con questo importo??? ciao Marco contattami, verrei a Giugno per vedere come é il posto.

  21. Ciao, sono mattia palandri sono un ragazzo di 22 anni invalido civile, dovuto a un incidente stradale, sto raccogliendo informazioni perché vorrei trasferirmi alle Canarie.
    Vorrei capire bene come funziona il discorso per le categorie protette. Mi puoi aiutare ?

    • ciao mattia se vuoi posso darti qualche dritta in privato, comunque se sei un invalido civile e percepisci una rendita dal’italia e hai intenzione di trasferirti alle canarie…. la rendita ti resta cosi com’è!!! invece per la questione dell’attestato di descapacida ( invalidità) per poter trovare lavoro dovresti rifare tutto da capo quando arrivi qui perche quella italiana non serve a niente alle canarie.

  22. Ciao Marco
    Complimenti per il tuo sito! Sono una pensionata ex-inpdai come mio marito e vorremmo trasferirci a Tenerife principalmente per motivi di salute, dato il clima, sicuramente migliore di quello di Milano dove siamo attualmente. Vorrei sapere se possiamo usufruire della convenzione sulle doppie imposizioni. Tieni anche conto che mio marito paga un assegno divorzile. Penso che andro’ a Tenerife in esplorazione a Giugno, pensi che potremo incontrarci (non so dove risiedi abitualmente)?
    Grazie per l’aiuto
    Daniela

  23. Buongiorno, un informazione….nel caso di trasferimento a tenerife o in Portogallo qualora per qualsiasi cosa dovessi mancare prima io di mia moglie, mia moglie avrebbe comunque la reversibilita della mia pensione….o andando all’estero si perde questo diritto ?

  24. Ciao Marco,
    Posso trasferirmi alle Canarie anche se non ho un reddito mensile?
    Ho pero’ risparmi sufficienti per vivere di rendita e potrei anche vendermi casa in Italia.
    Per avere residenza permanente e’ sufficiente esibire il conto corrente o per forza c’e’ bisogno di almeno 500euro al mese?

  25. Ciao Marco ti chiedo una informazione, ho mio fratello che vive a Valencia (spagna), e stiamo facendo un pensiero anche noi su come trasferirci a Valencia tutta la famiglia, Attualmente io percepisco una penione di invalidita’ civile di 290 € e mia madre prende una reversibile di 800€, dovremmo partire a fime giugno e stiamo cercando casa in affitto cosa dovremmo fare?
    in attesa di una vostra cordiale risposta le auguro un buon lavoro.

  26. Salve, ho 50 anni e sono invalido civile con una piccola pensione e in più sono disoccupato da molti anni perché non trovo lavoro. La mia intenzione è di trasferirmi alle Canarie e acquistare un appartamento avendo qualcosa da parte. Potrei perdere la pensione? Viene comunque riconosciuta la mia invalidità e avere possibilità di trovare lavoro? Insomma mi conviene?

  27. Ciao Marco,
    mi chiamo Andrea e sono un dipendente statale (ex Inpdap) che fra qualche anno, forse, potrà andare in pensione e vorrebbe trasferirsi alle Canarie con la famiglia, prendendovi la residenza.
    Ho capito che, per il momento, si spera, la mia pensione non subirebbe una defiscalizzazione ma verrebbe tassata in Italia arrivandomi al netto.
    Quello che desidererei sapere è se la Spagna a sua volta mi tasserebbe la pensione per poter usufruire dei loro servizi, sanità compresa, o se vi è un accordo tra i due paesi per evitare una doppia imposizione fiscale. Come funziona? Inoltre una eventuale cittadinanza spagnola dopo quanti anni di residenza la si potrebbe richiedere? Sarebbe fattibile? Ci sarebbero delle difficoltà nell’acquisirla?
    Un ringraziamento per le tue cortesi risposte.

  28. Io ho 55 anni, sono titolare di 2 prestazioni inps, invalidità civile e accompagnamento, se volessi trasferirmi posso mantenerle prendendo la residenza alle Canarie?

  29. ciao marco, scusa se ti disturbo, sono residente in italia ho 38 anni invalido al 100% percepisco pensione piu’ accompagnamento per un totale ad oggi 05/2016 di 802 euro.
    -trasferendo la residenza alle canarie cosa mi succederebbe alla mia pensione?
    -ho le caratteristiche per vivere li?
    -potrei avviare un’attivita’ alle canarie mantenendo la residenza in italia?
    ringrazio in anticipo
    graziano

  30. Buongiorno io volevo chiederle volendo trasferirmi in Spagna con una pensione inps di inabilità e con invalidità civile con mia moglie avendo 55anni non ce probabilità che me le tolgano grazie mille porgo saluti

    • Cao faccio un panorama sul discorso pensionati alle Canarie sia che si tratti di invalidita che defiscalizzazione che puó servire a chi ci legge: La defiscalizzazione NON spetta alle pensioni INPDAP o ex INPDAP. Quindi se rientri nelle categorie di cui sopra riceverai la pensione alla stessa maniere di come la ricevi in Italia. Per quanto riguarda le pensioni non contributive
      non possono essere riconosciute dallo Stato italiano, a coloro i quali abbiano deciso di risiedere all’estero.

      Nello specifico, segnalo che le prestazioni “non contributive” sono definite dalla legislazione comunitaria come complementari o supplementari o aggiuntive di una prestazione principale con lo scopo di garantire un reddito minimo di sussistenza.
      Tali prestazioni, infatti, spettano in misura intera a carico dello Stato di residenza e secondo la legislazione che tale Stato applica.

      Inoltre, è opportuno evidenziare che a decorrere dal 1 giugno 2005, non hanno diritto alle maggiorazioni sociali di cui alla legge n.544 del 29 dicembre 1988 coloro i quali risiedono in uno Stato membro dell’Unione europea diverso dall’Italia.
      Tale disposizione comunitaria, quindi, ha allargato l’ambito di applicazione delle prestazioni di carattere “non contributivo” inserendo oltre quelle già indicate dalla legge anche le maggiorazioni sociali.

      A titolo informativo ricordo che non possono essere esportate (non possono essere sostenute dallo Stato italiano per i residenti (all’estero) le seguenti prestazioni:
      prestazioni sociali
le pensioni, gli assegni e le indennità ai mutuati ed invalidi civili
le pensioni e le indennità ai sordomuti ed ai cechi
l’integrazione della pensione minima
l’integrazione dell’assegno di invalidità
l’assegno sociale
la maggiorazione sociale

      La legislazione comunitaria garantisce, in ogni caso, a coloro che sono residenti sul territorio di uno Stato membro diverso dall’Italia e sono soggetti alla regolamentazione comunitaria di sicurezza sociale, il diritto, secondo quanto confermato dal regolamento CE 647/05, alle prestazioni non contributive a carico dello Stato di residenza.

      Il diritto e la misura delle prestazioni sono determinati unicamente dalla legislazione che questo Stato applica Per effetto di tale disposizione i residenti in Stati comunitari (SPAGNA) possono richiedere l’integrazione della pensione con le prestazioni speciali che ogni Stato membro di residenza può garantire.
      Ciao
      marco misto staff di trasferirsi alle canarie

  31. Salve, volevo sapere se mi trasferisco alle canarie con 27 anni di contributi inps italia da dipendente, è prevista l erogazione della pensione? Mi avevono detto che li il minimo di contributi sono 15 anni.
    Grazie Beppe

  32. Gentilissimo Marco, prendo spunto dalle domande fatte a te dal sig. Andrea qualche mese fa e dalla tua risposta per chiederti delle delucidazioni.
    Anch’io come Andrea sono un dipendente ex-INPDAP (lavoro nella sanità) e l’intenzione una volta andati in pensione sia io che mia moglie (anche lei è dipendente statale e lavora nella Sanità) con il resto della famiglia è quella di trasferirci alle Canarie per goderci finalmente la pensione. La nostra futura pensione, ho capito, sarà tassata in Italia e non in Spagna. A questo punto vorrei che gentilmente mi spiegassi se il governo spagnolo per farmi usufruire dei loro servizi, come ad esempio la sanità pubblica, mi farebbe pagare ulteriori tasse o se, come ti chiese Andrea, esiste un accordo tra i due paesi per evitare la doppia fiscalizzazione. E allora in questo caso potrò usufruire dei servizi spagnoli tranquillamente, come un comune cittadino spagnolo, una volta presa la residenza? O dovrei stipulare un’assicurazione privata per usufruire della sanità pubblica.
    Ti ringrazio anticipatamente e spero di poterti incontrare prossimamente.

    • Pier per quanto riguarda la sanitá alle Canarie esiste un accordo bilaterale Spagna italia , quindi se hai assistenza in Italia automaticamente puoi traslarla anche in spagna . avere la Sanita alle Canarie e’ obbligatorio, senza quella non ottieni neanche la residenza quindi e’ qualcosa di sicuramente importante non solo dal punto di vista “previdenziale”.
      Leggi questo articolo: https://www.trasferirsiallecanarie.info/?s=sanit%C3%A1&submit=Cerca
      Ciao Marco misto staff di Trasferirsi alle Canarie

  33. Scusa Marco, sono sempre Pier, ti ringrazio per la tua pronta risposta ma desiderei anche sapere da te se da io e mia moglie entrambi prossimi pensionati Ex INPDAP, ricevendo la pensione tassata alla fonte dovremmo pagare le tasse anche alle Canarie. E se la risposta è affermativa quale sarebbe la percentuale.
    Ti ringrazio e approfitto per fare gli auguri a te e al tuo staff di Buon Natale.

  34. Salve sono già venuto alle canarie e ho deciso di tornarci x risiedere, ma prima volevo una conferma: oltre la pensione inps,percepisco una pensione di invalidità per infortunio sul lavoro e credo di aver capito che nel caso di trasferimento alle Canarie dovrei continuare ad usufruirne, giusto?

    • Cio La pensione di invaliditá viene persa se vieni a vivere alle Canarie. Ti rimarrá la pensione inps.
      ciao
      marco misto

      • Egr Sig Marco per fortuna la debbo contraddire poiché la rendita Inail non è un assegno pensionabile ma un risarcimento continuativo per perdita di capacità lavorativa e quindi contributiva anche se non viene tassata. Notizie avute dalla sede Inps.

  35. Buongiorno, percepisco una pensione di Inabilità lavorativa, con una invalidità del 100%, dopo aver lavorato con contributi per oltre 20 anni. Volevo sapere dato se posso trasferirmi a Tenerife, percependo la mia pensione, quale tassazione avrò e come funziona l’assistenza sanitaria locale.
    Grazie

    • Ciao Luca, la pensione di ivaliditá te la toglierebbero se ti trasferissi a Tenerife. Ci sono altri metodi / compromessi per poterla tenere. Spieghiamo anche tutte queste cose in un corso in aula che teniamo periodicamente a gran canaria. Se vai sul sito trasferirsiallecanarie.info sulla destra c’é un banner con un omino stilizzato con mano alzata e descrizione CORSO IN AULA incontra marco. Se clicchi li vedi quali siano le date in cui ci trovi disponibili e se ci siano ancora posti per partecipare. Ciao
      marco

    • Ciao Fabio dipende se sei un pensionato ex inmpad non potrai defiscalizzare la tua pensione, dovrai pagare le tasse in italia e percepiresti qui la pensione come se fossi in Italia. Mentre se sei pensionato Inps potrai richiedere la defiscalizzazione e avresti un recupero economico che va dal 7% ad un 15%, dipendendo dall’entitá della tua pensione. Il calcolo potrá farlo solo una commercialista in loco. Comunque i vantaggi di un trasferimento sono tanti, ti invitiamo a leggere il nostro articolo al link https://www.trasferirsiallecanarie.info/pensione-alle-canarie/.

      Un saluto Lo Staff di http://www.corsicanarie.com

  36. Ciao Marco,a luglio mi trasferiró a Gran Canaria con mia mamma che è pensionata!lei percepisce una pensione dalla Svizzera(frontaliera! ) di circa 900€,e la pensione di reversibilità di 500€ dall’INPS in Italia.
    Volevo chiederti se trasferendo la pensione di reversibilità a Gran Canaria è possibile,o perde il diritto

    • Ciao Cristina, grazie per il commento. La pensione di reversibilità viene riconosciuta. A tal proposito ti invitiamo e visualizzare la videorispota data a chi a posto la domanda prima dite.

      La trovi al seguente link

      Comunque avrai sicuramente già le giuse informazioni per il tuo trasferimento, ma se ti può far piacere approfondire notizie circa il territorio ti segnaliamo il report gratuito “Guida alle 8 zone del sud di Gran Canaria” lo trovi qui

      https://corsicanarie.com/optin/8-zone/index.html

      Per ulteriori informazioni potrai scriverci a info@corsicanarie.com

      Cordiali saluti.

      Lo Staff di http://www.corsicanarie.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *