Portare soldi alle Canarie: Antiriciclaggio (Aggiornato 2018)

Spesso ci chiedono come portare soldi alle Canarie.

Portare soldi alle CanarieDobbiamo evitare di incompiere la legge di riferimento sul “Blanqueo de capital” legge 10/2010 sull’anti riciclaggio, se vogliamo portare soldi alle Canarie in maniera Legale. Ecco come puoi fare,  se anche tu hai dei soldi in Italia e vuoi spostarli …

regolarmente, in contanti e se soprattutto vuoi evitare che ti blocchino a posteriori il conto corrente alle Canarie.

Leggi bene fino in fondo perché in una prima parte aiuteró quelli che hanno giá aperto un conto corrente che potrebbero vederselo bloccato, mentre nella secoda parte parliamo in genere di come portare soldi alle Canarie.

Dal 30 settembre 2017 in ottempranza alla legge 10/2010, le entitá finanziarie sono obbligate  ad avere una copia digitalizzata di alcuni documenti dei correntisti per poter verificare l’identitá, la attivitá economica o professionale o l’origine del denaro, questo per evitare fenomeni di riciclaggio di denaro proveniente da attivitá illecite.

Come al solito se sei una persona onesta non hai niente da preoccuparti, certo e’ che devi comunque fornire dei documenti altrimenti potresti vedere il tuo conto bloccato in attesa di apportazione.

Non fraintendere : non e’ un controllo fiscale, e’ semplicemente capire da dove arrivano i soldi ovvero sei un pensionato? Anche se tu dovessi avere dei soldi “in contanti” o dei risparmi sotto il cuscino e’ giustificabile per loro perché é plausibile provengano da una vita di risparmi.

Sei un lavoratore? E’ plausibile che tu porti anche dei soldi in contanti perché si tratta dei risparmi generati con la tua busta paga.

Sei un imprenditore e hai un reddito? Anche qui lo spostamento di contanti e’ giustificato

Niente di male potrai anche risolvere quando tornerai alle Canarie per la tua prossima vacanza ma attenzione se hai in ballo l’acquisto di un immobile oppure se giá stai facendo una attivitá alle Canarie allora ti conviene avere il conto corrente operativo e funzionante onde evitare disguidi.

ATTENZIONE! in ottempranza ai suddetti requisiti di legge le entitá bancarie, saranno costrette a bloccare i conti correnti dei clienti che non forniscono la documentazione richiesta.

Per i nostri clienti che hanno giá aperto il conto corrente ecco cosa serve aggiungere scannerizzando i documenti uno alla volta ( entrambe le facce a colori e salvati in PDF) e inviandoli a documentacionrba.es@bbva.com. .

  • A- Documento identificativo (Carta identiá , NIE, passaporto se lo hai.). ( inviare per mail)
  • B- Dichiarazione della attivitá economica (DAE). Questo documento deve essere compilato e firmato dal cliente , contiene dati relativi alla tua attivitá economica ( in sostanza DI COSA TI OCCUPI) si puó o consegnare in filiale oppure compilarlo on line al’indirizzo( https://www.bbva.es/BBVANet/particulares#areapersonal/menu/perfil ) prima fai l’accesso al tuo home banking. Oppure puoi sempre inviarla per mail all’indirizzo di cui sopra
  • C- Documento accreditativo di attivitá economica. a seconda del tipo di cliente dovrai mandare uno o l’altro tipo di docuemnto riportato qui sotto:
    • C1. Busta pagal (recente di almeno 3 mesi nel caso tu sia un lavoratore in spagna oppure in Italia).
    • C2. Certificato di antichitá lavorativa emesso dal datore ( da quanto tempo lavori?).
    • C3. Certificato di pensione.
    • C4. Ultima dichiarazione IRPEF.
    • C5. Contratto di lavoro in corso.
    • C6. Declaración del Censo de Obligados Tributarios (modello 036 solo se sei una impresa o modello 037 se sei autónomo).
    • C7. Alta de actividad en Hacienda (Licencia Fiscal se hai una attivitá economica qui in canaria).
    • C8. Ultima dichiarazione trimestrale igic ( modello 420)  o annuale  o di ritenuta IRPEF ( se sei una azienda che ritieni irpef dei lavoratori)
    • C9. Ultima ricevuta del colegio professionale
    • C10. Ultima ricevuta della seguridad social  (recente di almeno 3 mesi).

A titolo di esempio:

Sei un pensionato che vive ancora in italia?  Manda i  documenti di cui al blocca A , al blocco B, e C3 e C4.

Sei un lavoratore in Italia e hai un conto corrente qui alle Canarie ? Manda i documenti di cui al blocca A , al blocco B, e C1, C2, C4, C5

Sei un autónomo indipendente alle Canarie o vivi in Italia ma hai aperto un conto corrente di autónomo in Canarie? Manda i documenti di cui al blocca A , al blocco B, e C4,C6,C10

Ricordo che i documenti bisogna scannerizzarli a colori entrambe le facce e mandarli per file separati possibilmente PDF ( esempio un pdf di entrambe le facce della carta identitá, un altro pdf di entrambe le facce del certificato pensione etc…ovviamente se i certificati hanno una sola faccia non serve scannerizzare il retro bianco 🙂

Per avere supporto in questa operazione e per chiedere quali documenti eventualmente mancassero al tuo conto esistono questi numeri:  BBVA  900 81 69 58  oppure se chiami da fuori Spagna: +34 91 374 73 68 chiedi di un operatore che parli italiano ( tasto numero 5 del risponditore automatico). La mail di riferimento é   documentacionrba.es@bbva.com.

Vediamo ora come portare soldi alle Canarie da Italia.

Se hai da portare soldi alle Canarie e sono soldi in contanti, potrai farlo a patto che ogni persona maggiorenne non ecceda i 10.000 euro in contanti. questo importo si puó ripetere ogni volta che entri in Spagna.

Altra possibilitá che hai per portare soldi alle Canarie e’ facendo un bonifico zona SEPA. Ricordo che per evitare di pagare inutili commissioni SEPA mantenere l’importo dei bonifici inferiore ai 50.000 euro ogni bonifico.

Rimangono sempre valide le opzioni western Union e vari servizi di money transfert che peró hanno costi abbastanza elevati.

In alcune situazioni potrebbe succedere che ti servono dei soldi in contanti per comperare una casa ( esempio dai 10.000 euro in contanti come acconto e poi perfezioni l’acquisto della casa con un mutuo e altra parte di soldi che hai sul tuo conto corrente) .

Sappi che e’ possibile comperare una parte di casa con soldi in contanti ( previa compilazione  formulario di dichiarazione di investimento modello D-1A che compilerai dal notaio sempre che l’importo investito sia superiore a 3.005.060,52 euro)

Abbiamo parlato anche di come portare soldi alle Canarie anche nella videoguida generale sulle Canarie costituita da oltre 40 video esplicativi.

Se sei agli inizi e non e’ molto tempo che ti stai informando sulle Canarie e vuoi sapere non solo come portare soldi alle Canarie ma molto di piú approfitta della registrazione gratuita di un webinar che abbiamo messo su internet www.marcomisto.com   

È inoltre disponibile anche la guida Gratuita  Alle  8 zone del sud di Gran Canaria 

Importante ricorda che in Italia, l’articolo 2 della legge 186/2014, entrata in vigore il primo gennaio 2015 in Itralia, ha alzato il tetto della soglia per dichiarare nel quadro RW della tua dichiarazione dei redditi,  i conti correnti detenuti all’estero ai fini del monitoraggio fiscale.

“Gli obblighi di indicazione nella dichiarazione dei redditi previsti nel comma 1 non sussistono altresì  per  i  depositi  e  conti correnti  bancari  costituiti  all’estero  il  cui   valore massimo  complessivo  raggiunto  nel  corso   del   periodo d’imposta non sia superiore a 15.000 euro”.

Ricordo anche che se hai attivitá finanziarie, o rendite da tali attivitá esempio azioni, obbligazioni, fondi, polizze,  derivati etc. , tali benefici (se ve ne fossero a fine anno) vanno dichiarati nella tua dichiarazione dei redditi Italiana.

A scrivere questo post ho impiegato diverso tempo… In Cambio ti chiedo solo una cosa:

CONDIVIDILO COI TUOI AMICI SU FACEBOOK 🙂

Grazie 1000 Marco Misto (Portare soldi alle Canarie)Per contattarci qui trovi i nostri riferimenti: https://www.trasferirsiallecanarie.info/contattaci/

28 pensieri su “Portare soldi alle Canarie: Antiriciclaggio (Aggiornato 2018)

  1. Ciao Marco,
    Io ho aperto un conto alla DB di MAspalomas l’anno scorso, dopo aver fatto il corso in aula da te. Devo sempre fornire i documenti che tu citi per evitare il blocco del conto? li devo amndare alla BBVA come indicato nell’articolo oppure alla DB di maspalomas?
    Scussami e grazie per l’info,

    Alessio

    Ciao Alessio,
    se il tuo conto fosse stato bloccato te lo direbbe ANA in tal caso senti loro ma se hai tutti i docuemnti in regola non serve apportare altro invece se ti mandano una comunicazione oppure entri nel tuo home banking e c’é un messaggio che dice che devi apportare dei documenti allora segui le istruzioni che ti danno e i doc che ti chiedono 🙂
    Ciao e a presto
    Lo staff di Trasferirsi alle Canarie

  2. Ciao Sono Daniele Montanari vivo a Fuerteventura con mia moglie e mio figlio di 11 anni. Come sempre grazie Marco per i tuoi consigli e informazioni. Ora mi trovo ad aver a che fare con la burocrazia,essendo arrivato a giugno ed essendo già pensionato ho fatto richiesta del modello S1 al consolato a Barcellona ma qui non si sa ancora nulla.Quindi la Polizia non mi rilascia il NIE verde finchè non mi arriva questo benedetto documento. Sapresti dirmi i tempi di attesa per avere questi documenti? Poi…..a fine novembre devo cambiare la targa dell’auto che è entrata con me in giugno.E’ normale che devo pagare 1500 euro per questa operazione. Devo aggiungere che io e mia moglie abbiamo l’empadronamiento dal 2005 perchè abbiamo lavorato qui poi siamo andati avanti e indietro dall’italia perchè mia moglie è invalida.Riusciremo prima o poi a sistemarci ?

    • il consolato a barcellona non ti rilascerà mai l’s1 per un motivo molto semplice: non lo rilascia il consolato ma la usl di appartenenza in italia. quindi devi rientrare e richiederlo. per quanto riguarda l’auto potresti pagare 1500 e oppure meno della metà. dipende dalla valorazione fiscale dell’auto, se è o meno in esenzione igic, se sei iscritto aire e soprattutto da quanto giustamente si prende l’agenzia per il cambio targhe. alternativa è fare da soli ma è uno sbattimento.

    • Sulla tua auto portata dall’Italia ci paghi le tasse in base al suo valore quando la immatricoli con targa spagnola ecco perchè l’importo sale a 1500 euro

      • quindi se uno si porta l’auto deve pagare quasi 1500 euro per la nuova targa?? e di conseguenza ripagare assicurazione e bollo?
        che magari sono gia’ stati pagati in italia con la vecchia targa…
        per risparmiare qualcosina come si dovrebbe fare?
        grazie per la risposta

        • L’assicurazione pagata in italia a me hanno rimborsato la parte non usufruita quando venni alle Canarie. Il bollo qui alle Canarie gira sui 38 euro 🙂 quindi non mi preoccuperei.
          la soluzione potrebbe essere vendere l’auto in italia e co quei soldi comprarne una nuova alle Canarie.
          Dai un occhio qui http://www.corsicanarie.com ci sono delle mini guide gratuite
          Ciao
          marco misto

  3. Marco , sei sempre puntuale e preciso nel trattare gli argomenti , sei un professionista serio . io, grazie a Te e al tuo Staff , tra poco più di un mese arriverò LI X SEMPRE . a tutti dico , Marco è molto affidabile .
    ciao a presto

    Vittoria e Giuseppe

  4. Marco Misto, come sempre preciso e dettagliato, un appoggio indispensabile. Con l’augurio di buon lavoro, il mio saluto.

  5. Professionista serio e più che affidabile
    GRAZIE MARCO…..
    chi lo sceglie va sul sicuro, competente, disponibile e onesto

    Giovanna

  6. Grazie Marco, sei ancora uno dei pochi italiani scrupolosi, ti ho messo nel mio book tra le persone indispensabili. Spero in primavera di venire a Las Palmas per prendere la decisione di diventare residente e poterti conoscere.
    Un salutone.
    Franco

  7. Per un attimo mi hai fatto azziccare ( spaventare in lingua sarda ) , ma dopo aver attentamente letto le tue chiarissime spiegazioni mi sono rasserenato e continuerò il mio lento viaggio che mi porterà laggiù nel 2019. A si bi cun saludi ( arrivederci in salute ).

  8. Ciao Marco , io mi chiamo Rosaria ,ti sto seguendo da poco tempo , e ho trovato il tuo blog su internet facendo delle ricerche . Sono al mio secondo viaggio (vacanza/ferie) in Fuerteventura e precisamente nella zona di Jandia Morro del Jable ho conosciuto anche una piccola comunità di italiani che vivono sull’isola di Fuerteventura a Morro del Jable . Sono decisa a volermi trasferire alle Canarie , vivo aTorino e sono dipendente di una azienda di trasporti partecipata da Gtt (Gruppo Torinese Trasporti ) svolgo il mio lavoro in Italia da 14 anni e ho un esperienza maturata sia come autista di linea urbana/suburbana che come autista per servizi Turistici .Ho 51 anni , sono una mamma single con una figlia di 23 anni .Volevo complimentarmi per l’aiuto che stai dando in rete , il prossimo viaggio vedrò di organizzarmi per conoscerti da vicino . GRAZIE

    Ciao Rosaria, grazie per il commento.
    Fuerteventura è una bellissima isola, sicuramente avrai valutato bene tutti i fattori oltre al fatto che è un’isola battuta da forti venti e che per esempio ci sono servizi sanitari di qualita’ ma non del tutto attrezzati, per particolari cure o indagini i pazienti vengono rimandati agli ospedali di Gran Canaria.

    Comunque se vorrai approfondire le tue informazioni su Gran Canaria, per fare le cose al meglio, abbiamo strutturato un percorso informativo che ti suggeriamo iniziare. Lo puoi trovare al seguente link /www.trasferirsiallecanarie.info/percorso-soave/

    In bocca al lupo.

    Un saluto.

    Lo Staff

  9. Marco sei un grande, sempre informato e sempre sul pezzo, grazie per quello che fai, per chi come me sta progettando il futuro alle Canarie!
    Continua così

  10. Claudia 25/10/2017 bologna ciao marco piacerebbe anche a me essere coraggiosa come lo sei stato tu,ma sorgono mille dubbi e ansie vorrei trasferirmi alla gran Canarie o a Tenerife sono stanca Dell Italia troppe tasse troppo stress troppo tutto…. E parliamo del clima di bologna in inverno freddo umido e in estate caldo umido..ho letto i tuoi consigli e sono molto interessanti sul riciclaggio dei soldi ,adesso voglio leggere il link trasferirsi alle Canarie verrò sicuramente a trovarti vorrei info dal vivo mi dai indirizzò agenzia gran Canarie giusto?! Studio fazenda grazie e a presto

  11. ciao Marco ottima guida.ho bisogno di aiuto e non so a chi chiedere,mi sembra però di essere nel posto giusto.ho aperto insieme a mia moglie un conto alla caixa nel 2016.siamo residenti in Italia a tutti gli effetti,lavoriamo in Italia come dipendenti.abbiamo aperto questo conto per acquistare una casa per le vacanze.abbiamo ottenuto il nie bianco mettendo l indirizzo italiano.ce lo han dato la seconda volta senza scadenza.da quando è stato aperto ho fatto dei bonifici on line dal mio conto italiano a questo spagnolo sempre in previsione di acquistare questa casa.poi nel 2017 è sfumato l acquisto per una serie di motivi e con piu bonifici ho riportato i soldi sempre sul mio conto italiano.gli unici movimenti sono dal mio conto italiano a questo spagnolo e viceversa.son tutti soldi di risparmi nostri che posso dimostrare.ovviamente ho dichiarato in italia questo conto e pagato regolarmente le tasse.su quel conto alla fine sono rimasti 7000 euro a dine 2017.Ora la caixa mi chiede di presentare entro il 12 febbraio 2018 oltre il mio 730 per dimostrare il mio reddito (e questo non è un problema) il modello 036.chiede esplicitamente di presentarsi in banca non accetta nulla on line o per posta.purtroppo non posso per lavoro ed altri impegni prendere e andare li.oltrettutto non so come fare e dove trovare questo modello 036.ti chiedo:avendo gia dichiarato regolarmente in italia questo conto estero è necessario farlo anche territorio Spagnolo?sicuramente non andrò entro il 12 febbraio ,in caso cosa puo succedere?chi mi puo aiutare a trovare e compilare magari ad agosto che vado in ferie li questo modello?che sanzioni ci sono se presentato in ritardo o peggio no presentato oltre che congelare il conto?GRAZIE.Giuliano

    • Ciao Giuliano il modello 036 é utilizzato da autonomi, attività imprenditoriali o professionisti per entrare a far parte del censimento imprenditori e professionisti residenti e non capiamo il motivo per cui viene richiesto. Comunque il consiglio che ti possiamo darti é di spostare i tuoi soldi sul conto italiano.

      Inoltre ci spiace dell’esperienza negativa che hai avuto per l’acquisto dell’appartamento, forse non hai incontrato le persone giuste.

      Restiamo a tua disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.

      Cordiali saluti.

      Lo Staff di http://www.corsicanarie.com

  12. ciao emy58 gentilissimo per il consiglio,ho gia con un bonifico tolto praticamente tutto e riportato sul mio conto italiano.
    in effetti non capisco perche mi viene chiesto questo modello.ho provato a scrivere alla banca e non mi risponde,ho provato a chiamare ma suona senza che nessuno risponda (non ha infatti mai risposto nessuno al telefono nemmeno in passato).trovo assolutamente scorretto il comportamento di questa banca sapendo che sono residente in altra nazione,pretendere che uno prenda l aereo e venga li nel giro di qualche giorno,dovrebbero mettere a disposizione agli stranieri sistemi telematici oltre che informativi per il cliente.sono molto amareggiato e deluso di questa banca.a luglio posso finalmente andare in banca e ovviamente chiuderò il conto,sperando di non avere in futuro ripercussioni con l agencia tributaria per non aver presentato questo modello,nonostante posso dimostrare che cè stato un errore della banca a chiedermi di presentarlo.non so se lo comunicano o meno non sapendo come funziona tra banca e agencia tributaria,anche quest ultima mi è impossibile contattare oltrettutto.leggendo i post precedenti vedo che ci sono anche banche serie che mettono a disposizione sistemi per agevolare il cliente e non metterlo in difficoltà,quindi ho gia deciso dove aprirò un nuovo conto!!
    resto qui in contatto perche mi sembra un sito ben fatto,grazie di nuovo veramente veloce e gentile.
    opss.. dimenticavo per la casa…. è piu sfortuna che altro,per 3 volte me l hanno venduta per un soffio,fortuna vuole che non ho fretta di acquistarla.ciao.Giuliano

  13. Ciao Marco
    Nel caso di un reale e definitivo trasferimento di tutta la famiglia ( anche con eventuale acquisto di casa di proprietà e avvio di un’attivitá collaterale), le rendite derivate da affitti in italia come saranno tassate?
    Grazie mille

    • Ciao Rosy grazie per averci contattato, innanzitutto scusa per il ritardo nella risposta ma in quenst’ultimo periodo siamo stti presi d’assalto..siente in tantissimi..

      In caso di traferimento le rendite che hai in Italia conntinueranno ad essere tassate in territorio italiano con le aliquote relative.

      Restiamo a disposizione per ulteriori informazioni.

      Cordiali saluti.

      Lo Staff di http://www.corsicanarie.com

    • Ciao Rosy, scusa per il ritardo nella risposta, ma siete in tantissimi a scrivere….

      Per quanto riguarda le rendite derivate da proprietà in Italia dovrai continuare a pagare le tasse lì. Mentre per quello che genererai qui all Canarie pagheai le tasse stabilite in territorio spagnolo.

      Cordiali saluti.

      Lo Staf di http://www.corsicanarie.com

  14. Io sono residente all’estero iscritto all’aire fin dal 2008. Avrei intenzione di spostarmi dal paese asiatico (e sto valutando un paio di paesi tra cui le Canarie); mi interessa sapere se avendo un appartamento in affitto a Bangkok, dovrei pagare tasse in Spagna su questa rendita. Inoltre posseggo investimenti finanziari all’estero (in Asia e in Centro America): sarei soggetto a tasse sulle rendite e sul capitale, alle Canarie (capitali naturalmente documentabili)? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *