Residenza Gran Canarie: trasferirsi all’estero è sempre più difficile, ma c’é ancora speranza per vivere alle Canarie.

residenza gran canarieNell’articolo precedente abbiamo parlato di residenza Gran Canarie.

Abbiamo iniziato ad elencare i criteri da soddisfare al governo spagnolo per essere accettati a vivere a Gran Canaria.

La difficoltá nell’ottenere il permesso di residenza (NIE verde) per trasferirsi alle Canarie sta nel fatto che l’apportazione dei documenti necessari alla Polizia viene interpretata…

…secondo me in maniera piú ferma rispetto a qualche tempo fa e rischia di mettere in difficoltá chi vuole prendere la residenza per creare impresa alle canarie o semplicemente cerca onestamente lavoro alle canarie.

Per chi ha la pensione alle canarie ( dal punto di vista residenza) il discorso cambia;

il pensionato e’ agevolato, cosí come chi ha qualche soldino da parte.

Se puó esserti utile ti lascio un link per guardare il webinar gratuito www.marcomisto.com dove trovi tantissime informazioni tecniche utili

Dunque tornando all’articolo precedente, il primo requisito era di avere un tetto sulla testa mentre il secondo e’:

2) Il governo vuole che abbiate mezzi economici di sostentamento

In questo caso per dimostrare che economicamente ci si possa sostenere ed evitare di girovagare a delinquere, e’ necessario possedere un saldo medio su un conto corrente spagnolo.

Il saldo richiesto ad oggi é di almeno 6.000€ per sei mesi di fila per ogni adulto che vuole prendere la residenza Gran Canaria.

Mentre per ogni bambino (piccolo) che risiede nella stessa casa vanno aggiunti altri 3.000€, sempre come saldo medio sul conto corrente.

Facciamo un esempio numerico:

la famiglia Italiana che vuole trasferirsi alle Canarie in 4 persone ( 2 figli),dovrá dimostrare che a partire da sei mesi prima della data in cui richiedono la residenza ( NIE verde) avevano in banca 6.000€ + 6.000€ + 3.000€ + 3.000€ (totale 18.000€ fermi su un conto spagnolo ) che coprono le necessitá di sostentamento per un nucleo famigliare di 2 adulti e 2 bambini.

L’apertura del conto corrente in banca sará di un conto da non residente

Questo requisito economico é relativo alle persone che vorranno prendere la residenza senza esssere pensionati, senza essere lavoratori dipendenzi o senza aprire delle attivitá economiche.

Per queste ultime categorie, nel prossimo articolo vedremo i requisiti che dovranno dimostrare.

Per leggere l’articolo Residenza alle Canarie parte 1 lo trovi qui: Vai alla parte 1

Per leggere l’articolo Residenza alle Canarie parte 3 lo trovi qui: Vai alla parte 3

A scrivere questo post ho impiegato diverso tempo… In Cambio ti chiedo solo una cosa:

CONDIVIDILO COI TUOI AMICI SU FACEBOOK 🙂

Grazie 1000 Marco Misto (residenza Gran Canarie). Per contattarci qui trovi i nostri riferimenti: https://www.trasferirsiallecanarie.info/contattaci/

 

 

 

55 comments

  1. Articolo interessante e di facile comprensione
    Grazie 1000 continuate così
    Bye Bye

    1. Grazie Fabrizio! fa piacere che gli sforzi vengano apprezzati. E’ per noi incoraggiamento a fare ancoro meglio!!!
      Buona giornata.
      marco – Trasferirsi alle canarie

      1. Salve a tutti i collaboratori di Trasferirsi alle Canarie .
        Necessito il prima possibile che qualcuno di voi possa cottattarmi via email.
        Vi Ringrazio per la presa visione .

        Cordiali Saluti
        Alessio

        1. Ciao Alessio, se parliamo a voce in pochi minuti ti faccio capire molto di piú di quanto non potremmo fare in varie mail, tra botta e risposte varie passerebbero diversi giorni. Ti lascio i riferimenti per contattarmi
          https://www.trasferirsiallecanarie.info/trasferimento-alle-canarie-contattaci/. Dacci un occhio Ora perché non posso rispondere a ogni orario 🙂
          ciao
          Marco misto Trasferirsi alle canarie

  2. AGGIORNAMENTO PENSIONI INPDAP
    PENSIONI EX INPDAP-ENPALS E DETASSAZIONE ALLA FONTE: IL MINISTRO FORNERO RISPONDE A FEDI (PD)

    Venerdì 27 Aprile 2012 12:34

    E-mail

    Stampa

    PDF

    ROMA\ aise\ – Alla luce della manovra economica e della soppressione di Inpdap ed Enpasl, l’onorevole Marco Fedi (Pd) nel dicembre scorso aveva presentato una interrogazione ai Ministri del lavoro, degli esteri e dell’economica per chiedere che “nel delicato passaggio di responsabilità” dai due enti all’Inps, venisse assicurato “il tempestivo pagamento delle mensilità di pensione ai residenti all’estero” e si ponesse attenzione “all’aggiornamento dei sistemi informatici”.

    Nell’interrogazione, Fedi chiedeva anche precisazioni sulla detassazione alla fonte delle pensioni pubbliche corrisposte in Paesi con i quali l’Italia ha stipulato apposita convenzione.

    A rispondere al deputato è stata in questi giorni il Ministro del Lavoro Elsa Fornero, che ha assicurato come “la soppressione dell’Inpdap, disposta a partire dal 1o gennaio 2012 dall’articolo 21 del decreto-legge n. 201 del 2011, non comporterà alcuna modifica nelle procedure di pagamento delle pensioni, che continueranno ad essere corrisposte, senza alcuna soluzione di continuità, con le consuete modalità ovvero tramite accredito sul conto corrente bancario estero qualora il pensionato ne abbia fatto richiesta”.

    Quanto alla non tassazione alla fonte delle pensioni, il Ministro ha spiegato che “in linea generale, i residenti all’estero che hanno prodotto redditi o possiedono beni in Italia sono a versare le imposte allo Stato italiano, salvo eccezioni previste da eventuali convenzioni stipulate tra lo Stato italiano e quello di residenza al fine di evitare le doppie imposizioni. Ciò premesso, si fa presente che ogni convenzione stabilisce come deve essere ripartito il potere impositivo fra i due Stati contraenti, regolamentando il trattamento fiscale delle singole categorie di reddito secondo determinati specifici requisiti. Tali accordi possono prevedere che entrambi gli Stati prelevino un’imposta sullo stesso reddito (tassazione concorrente) oppure, la tassazione esclusiva da parte di uno dei due Stati, di regola identificato nel Paese di residenza del beneficiario”.

    “Pertanto, – ha aggiunto – già ad oggi, l’Inpdap non opera la ritenuta fiscale alla fonte sul trattamento di pensione qualora la specifica convenzione in materia di esenzione fiscale preveda tale possibilità ed il pensionato abbia i requisiti prescritti dalla convenzione stessa. Nel caso in cui il regime pattizio preveda la possibilità della detassazione alla fonte, i soggetti interessati, per beneficiare del regime esonerativo, dovranno fornire la certificazione di residenza rilasciata dalle autorità fiscali del Paese estero, nonché l’ulteriore documentazione necessaria per dimostrare il possesso dei requisiti previsti dalla convenzione”.

    Il Ministro ha poi specificato che “in caso di doppia imposizione fiscale sui trattamenti pensionistici con diritto alla defiscalizzazione in forza di convenzione internazionale, il pensionato potrà presentare istanza di rimborso alla competente autorità fiscale”.

    “In conclusione, il pagamento delle mensilità ai pensionati Inpdap residenti all’estero verrà assicurato senza interruzione e secondo le vigenti modalità, nonostante la soppressione dell’Ente, così come verrà garantita la detassazione dei trattamenti pensionistici, qualora ciò sia previsto dalla convenzione internazionale di riferimento e – ha concluso – nel caso in cui il pensionato abbia tutti i requisiti per accedere al beneficio previsto dalla convenzione stessa”. (aise)

    1. Grazie Attilio abbiamo giá visto la difficoltá a trasferire la posizione alle canarie IMPDAP ed INPS ex IMPDAP (sono assimilabili) vediamo cosa ne Pensa Paolo che e’ molto preparato in materia. Il peggio che possa accadere e’ che continui a percepirla dall’italia senza sgravi.
      Grazie
      marco Trasferirsi alle canarie

      1. Ciao ragazzi,l’anno prossimo dovrei andare in pensione, e vorrei trasferirmi alle Canarie, datemi qualche info
        grazie

  3. ciao Marco, la risposta della Fornero alla interrogazione dell’On Fedi, rimanda alle convenzioni bilaterali. Ove sussista nella convenzione la possibilita’ di tassazione piu’ favorevole questa va applicata anche ai pensionati INPDAP sempre che ne producano documentazione ossia il famoso Mod EP-I/4 scaricabile sul sito Agenzia delle Entrate. Purtroppo nella convenzione Italia-Spagna questa opportunita’ non e’ contemplata, leggasi l’articoli 18 e 19 comma 2 della medesima convenzione. Speriamo che qualche parlamentare intervenga proponendo una modifica sostanziale parificando i diritti a tutti i pensionati trasferiti all’estero. Ciao

    1. Grazie Paolo per il tuo intervento come sempre preciso e puntuale 🙂
      marco

    2. le convenzione per lo più sono tutte uguali, stipulate sul mod OCSE. quella con la Spagna dice esattamente:Le pensioni corrisposte da uno Stato contraente o da una sua
      suddivisione politica o amministrativa o da un suo ente locale, sia direttamente sia mediante prelevamento da fondi da essi costituiti, a una persona fisica in corrispettivo di servizi resi a detto Stato o a detta suddivisione od ente locale, sono imponibili soltanto in questo Stato.
      Quindi la Fornero non ha risposto all’interpellanza parlamentare, ha rimandato alle convenzioni che dicono tutte la stessa frase. Forse c’è qualche pensione ex INPDAP non coinvolta perchè corrisponde pensioni a soggetti che non hanno svolto attivitò per lo Stato o sue suddivisioni o enti locali, e non si è voluta sbilanciare? non capisco. Mi chiedo inoltre a cosa si riferisca qualche sito dicendo che le Canarie sarebbero esentate, la convenzione di riferimento è quella della Spagna. C’è qualche norma interna della Spagna che esenti le Canarie?

  4. Ciao Marco,
    complimenti per questi articoli molto interessanti !!

    Avrei bisogno però di una delucidazione:
    sto prendendo in considerazione il trasferimento alle canarie e saremmo io e la mia ragazza tutti e due di 27 anni, mia figlia di 6 mesi. Leggendo il requisito dei 5000€ mi sono davvero spaventato, perchè ciò vorrebbe dire che prima di avere la residenza io dovrei versare 13000€ su un fondo spagnolo e tenerli li fermi.. direi requisito irraggiungibile per le nostre tasche!!
    Come potrei riuscire ad ottenerla diversamente? con un contratto lavorativo?
    e quanto potrei rimanere senza residenza?

    Grazie in anticipo,

    Mattia

    1. Ciao Mattia puoi rimanere meno di 6 mesi senza residenza alle canarie. Se non hai la disponibilitá economica di cui sopra per vivere alle canarie puoi sempre creare una tua societá oppure una posizione di autonomo ( pagando solo 50 euro al mese di seguridad social (INPS) per i primi sei mesi)in questo modo dopo il primo versamento trimestrale giá potresti ottenere la residenza. 8 in questo caso il vincolo e’ avere un lavoro. Se riesci invece a farti assumere allora calcola che in un paio di mesi prendi la residenza alle canarie.
      Ciao
      marco misto
      Trasferirsi alle canarie

  5. Salve sono Ellen e vengo dalla provicia di belluno…sto navigando in questi giorni in rete per avere info e consigli su come una ragazza come me di 25anni possa insieme a sua figlia di 5e il suo compagno emigrare alle canarie… Ho trovato molto intetessante ed esauriente il suo sito e le sue dichiarazioni su youtube…per tanto data la sua esperienza e il tempo trascorso li mi consiglierebbe come poter iniziare a muovermi contattandomi per email?? Spero in un suo aiuto e in qualche consiglio per poter scappare al piu presto da questo posto che ormai è diventato completamente invivibile….nell attesa di una sua risposta la rangrazio per l attenzione e le porgo i miei piu cari saluti 🙂 Ellen

    1. Buon Giorno Ellen. Per decidere di emigrare alle canarie, il consiglio generale che do a tutti é: venite un periodo di prova per vedere come si vive qui a gran canaria. Vivere all’estero deve essere ben valutato non basta voler scappare dall’ Italia e mollare tutto, bisogna capire bene dove si va a vivere. Non basta una semplice vacanza a playa dell’ingles per esempio dovreste pensare di trascorrere un periodo piú lungo. Almeno 6 o piú mesi.
      Altro consiglio importantissimo da seguire é quello di venire con un “salvagente economico” che vi permetta di stare alle canarie anche un anno senza trovare lavoro e continuare a mantenervi. Altra cosa che voglio consigliare e’ fatevi una assicurazione sanitaria che copra eventuali, anche se improbabili situazioni sanitarie complesse, perché nel malaugurato caso capitasse qualcosa all’estero il vostro sogno potrebbe costarvi caro.
      Dunque riassumendo fate le cose per bene: lasso di tempo adeguato, sicurezza economica e sicurezza sanitaria.
      in bocca al lupo e complimenti per la scelta
      Marco Misto
      Trasferirsi alle canarie .info

      1. Ciao mi chiamo Carmen,
        vorrei trasferirmi alle canarie e credo che il periodo di prova sia una scelta saggia!! ma quando parli di salvagente economico ti riferisci al deposito di 5000 euro in banca??? devi dimostrare di sostenerti anche in quel caso???
        In attesa di una risposta
        Saluti 🙂

        1. Ciao Carmen il salvagente economico sono i soldi per vivere 8-12 mesi. i 5000 euro non puoi toccarli per i primi 6 mesi se vuoi usarli per prendere la residenza alle canarie
          Ciao Marco Misto

  6. Ciao sono giuliano e vorrei trasferirmi previa vacanza alle Canarie con mia moglie io prendo una pensione di 590 euro mia moglie non ancora la prenderà nel 2019 è possibile vivere con questo denaro in 2? Per i 10000 euro non ci sarebbe problema basta che si possa vivere con solo la mia pensione grazie della risposta ciao

    1. Ciao Giuliano con 590 euro di pensione non ci vivi in 2 dato che li spenderesti solo di affitto. La polizia indica 500 euro il minimo per vivere alle canarie ogni persona ( quindi per avere la residenza e il nie verde dovrai raggiungere i 1000 euro mensili almeno , oppure depositare sul conto per lei 5000 euro per 6 mesi mentre per te possiamo prendere la residenza grazie alla pensione. Resta il fatto che 590 euro al mese di pensione alle canarie sono pochi ( cosí come in italia purtroppo)
      Non avresti una piccola rendita dall’italia? esempio affitto appartamento?
      Ciao
      marco misto

      1. Io sono sempre Tino ,mi sono dimenticato di dire che il motivo principale per cui vorrei trasferirmi alle Canarie e’ che sono stufo di regalare troppi soldi a dei politici incapaci ,disonesti e corrotti dal 2015 dover avere una pensione lorda di circa 100.000€ anno,in Italia pagherei di tasse oltre 40.000€,in caso di residenza alle Canarie, le tasse sulla pensione Italiana si pagano in Italia o alle Canarie?

        1. Cominceresti a pagare le tasse sulla pensione in italia poi un periodo di sovrapposizione ed infine alle canarie
          ciao
          marco misto

  7. buongiorno mi chiamo massimo e vivo a genova italia vorrei venire alle canarie per un periodo di 2 mesi diciamo da meta dicembre a meta febbraio quale posto rimane piu caldo in quel periodo?sono un pensionato di 55 anni e vorrei capire come si sta li….potete darmi qualche informazione? si possono portare 2 gatti li esistono negozi di cibo per animali?….vi contattero ancora per altre domande….grazie massimo

    1. Ciao Massimo la zona piú calda e’ il sud di gran canaria.
      Portare 2 gatti con un viaggio solo in aereo e’ difficoltoso perché un aereo ammette in tutto 2 animali a bordo e non possono viaggiare se non almeno separati da 12 file di poltrone ( a seconda delle politiche delle compagnie aeree) quindi se viaggi solo non sará possibile portarne 2.
      Ha un’ altra possibilitá che e’ quella di mettere un gatto in stiva e portarti l’altro in cabina. Fai attenzione al peso totale che solitamente non puó superare gli 8 kg compresi di gabbia ( vueling ma consulta se le policy sono cambiate). Attenzione peró che vueling non ha cabina pressurizzata quindi non accetta animali se non a bordo che massimo possono essere 2 tra cani e gatti da portare alle canarie. Il consiglio e’ se hai qualcuno che puó accudire gli amici pelosi per questa tua vacanza esplorativa ti semplificherebbero le cose.
      Negozi di animali ne esistono quanti ne vuoi alle canarie

      A presto
      marco misto trasferirsi alle canarie .info

  8. Anche io e mio fidanzato voremo venire a vivere in canarie Tenerife soldi non ci mancano ,ma 13,000per due in banca la bastano ,noi due prendiamo in due a mese 1,400euro siam pensionati ,saluti theresia

  9. Ciao marco puoi chiarire meglio questa frase

    Per chi ha la pensione alle canarie ( dal punto di vista residenza) il discorso cambia; il pensionato e’ agevolato, cosí come chi ha qualche soldino da parte.

    1. Ciao Giampaolo, non capisco bene la domanda copiami tutto il discorso perché da due righe non riesco bene a capire.
      Grazie
      ciao
      Marco Misto

  10. Ciao Marco,
    verso fine novembre io e il mio fidanzato vogliamo andare a vivere a Gran Canaria fino a maggio 2015.
    Io ho sul conto Paypal circa 5000 € e vorrei cercare lavoro a Las Palmas.
    Lui può farsi prestare dei soldi per arrivare alla cifra.
    Ho qualche domanda:
    1- Per stipulare un contratto d’affitto di 6 mesi serve solo il c/c spagnolo con 5000 € o serve anche il NIE?
    2- Cosa si intende con “dovrà dimostrare che a partire da sei mesi prima della data in cui richiedono la residenza ( NIE verde) avevano in banca 5000 euro “? Io non ne avevo 5000 prima di due mesi fa…e vorrei poter usare i miei risparmi per pagare affitto ecc..
    3- Per poter cercare lavoro là sarebbe sufficiente l’iter “aprire un c/c spagnolo e stipulare una seguridad social nella stessa banca (magari lo stesso giorno) per poi richiedere la NIE”?
    Grazie in anticipo della risposta e dell’aiuto che ci dai grazie al tuo sito.
    Cinzia

    1. Ciao Cinzia c’é un po’ di confusione. Il nie provvisori e’ una cosa quello per diventare residente ( verde) serve appunto per chiedere la residenza alle canarie ovvero quando decidi di vivere alle canarie per lungo periodo.
      I 5000 euro sul conto servono per dimostrare che negli ultimi 6 mesi hai avuto soldi quindi la residenza non la prenderai prima di 6 mesi. Se invece inizi a lavorare assunta da qualcuno allora ti pagherá il datore di lavoro la seguridad sociale e con le buste paghe alla mano e il contratto di affitto di dove abiti andiamo alla polizia a dimostrare che hai diritto a essere cittadina europea in spagna, poi da li partimao con tutte le pratiche per la residenza alle canarie nel comune dove sceglierai di vivere .
      Ciao Marco MIsto e los taff di Trasferirsi alle canarie .info

  11. Ciao Marco, sono una ragazza che sta frequentando il 5 anno di liceo scientifico ,dopo la maturità mi piacerebbe intraprendere gli studi
    universitari di medicina e chirurgia a Las palmas là ULPGC .
    Farò un corso di spagnolo per avere la padronanza della lingua seguendo i corsi B1 e forse B2, dopodiché mi butterei a capo fitto nell’ impresa.
    Ovviamente verrò con i miei genitori forse a fine anno, o al più tardi a primavera 2015 ,visto che loro sono stati a maspalomas molti anni fa e ne sono rimasti affascinati e con l occasione che si presenta vorrebbero acquistare un appartamento.

  12. A proposito di residenza, mi sfugge molto come facciano entrambi gli stati cioè Italia e Spagna, a calcolare i 183 gg per il domicilio fiscale, visto che non è necessario il passaporto. Se uno si compra un immobile alle canarie, come si fa a dimostrare quanti giorni il proprietario è stato lì? Per l’Italia, l’onere della prova, da parte dell’Agenzia delle Entrate, è richesta solo per i paesi della black list, altrimenti uno va in Comune, si cancella e s’iscrive all’AIRE, e nella dichiarazione dei redditi compila i campi appositi per i residenti all’estero. La Spagna cosa vuole per avere la residenza se uno si compra un’immobile?

    1. Ciao Valeria, infatti non ho mai visto che lo dimostrino…hai ragione. Alla spagna non interessa qianto stai ( dopo aver preso la residenza) x loro sanno che sei qui paghi le tasse qui e non ti vengono a controllare se hai fatto piú o mno viaggi i nitalia ( almeno non ho mai visto personalmente controlli a questo livello).
      Per quanto riguarda la residenza se comperi un immobile alle canarie hai soddisfatto 1 dei 3 grandi requisiti ( quello sociale) per ottenere la residenza. Trovi maggiori informazioni qui https://www.trasferirsiallecanarie.info/?s=residenza&submit=Cerca
      A presto Marco Misto e lo staff di Trasferirsi Alle Canarie .info

  13. ho sentito che ci sono spagnoli che spostano di frequente la residenza da qui in Spagna (non alle Canarie) e viceversa, però forse ho capito male. il punto è che essendo neopensionata INPDAP, non avrei il vantaggio fiscale sulla pensione. Ho letto quell’interrogazione parlamentare in questo sito e in altri.Molto vaga. Bisogna vedere cosa s’intende per Stato, sue dipendenze ed enti locali. Così dice il trattato. Bisognerebbe che qualcuno facesse un interpello all’Agenzia delle Entrate in modo da far emettere una risoluzione chiarificatrice sul tema. Inoltre è da valutare il rendimento degli immobili e le spese per decidere di comprarne uno. Ho chiesto a un paio di agenzie immobiliari info su appartamenti in residence e quando ho approfondito con domande sul il rendimento non mi hanno risposto. Brutto segno. Se lo vendi devi sapere quanto sono le spese condominiali, come è gestito e cosa rende.

      1. Sì ho letto, grazie, il fatto che si spenda poco d’affitto, come hai scritto, non è buono però per chi vuole investire in un immobile e metterlo a reddito per una parte dell’anno. Mi converrebbe spostarmi definitivamente se potessi prendere i soldi che ho speso di casa mia, e venderla, ma i prezzi sono calati, e l’appartamento ha solo 5 anni. Quella della pensione pubblica è una fregatura.L’importo della mia, è di quelli che ci guadegnerebbo alquanto ad essere tassati lì. Per ora ho investito in un altro paese il cui trattato non è stato ratificato dall’Italia, mentre invece lo è dalla Sagna. ora che sono appena andata in pensione sto indagando quali vantaggi avrei su entrambi i fronti. Ma dovrei venire a vedere. Sono Stata a Tenerife, Gran Canaria all’inizio degli anni 80, troppo tempo fa

  14. ciao, io da tempo penso di andare via dall’Italia perchè sono stanca di tutto quello che succede nel nostro bel paese. Io non ho vincoli, ma il mio compagno ha figli e nipoti quindi è un po’ più difficile! Però ti chiedo se c’è la possibilità di vivere lì per tre/quattro mesi periodo invernale (novembre-febbraio)in quanto devo evitare umido freddo per problemi polmoni. Qui a Villammare in provincia di Sapri (Campania) ho una casamobile in un villagggio che apre dal 15 maggio al 15 settembre . Grazie mille

  15. CIAO.Vorrei sapere che possibillitadi lavoro ho con conoscenza di 3-4 lingue(russo-polacco-italiano-um po di inglese,capisco anche ukraino),pattente b , e tanta volonta di lavorare?grazie

    1. Ciao, buone possibilitá se impari anche un po’ di tedesco sei veramente a posto.
      Ciao
      marco

  16. Ciao Marco,

    Complimenti per il blog.

    Approfitto della tua disponibilità per chiederti un paio di consigli e riportare la mia esperienza.

    Inizio col dire che siamo “colleghi”, anche io come te ho un blog ed è grazie a quello che io e la mia compagna ci manteniamo.

    Da qualche mese abbiamo preso in affitto – con regolare contratto – un appartamento a Lanzarote, abbiamo aperto un conto in banca – presso la Bankia – e abbiamo stipulato un contratto di fornitura servizi Internet – con Wifi Canarias.
    Il tutto senza aver necessità di presentare il NIE (sia provvisorio che verde).

    Ora mi trovo nella necessità di acquistare un auto usata da un privato, e per poter fare il passaggio di proprietà è necessario avere il NIE.

    Mi sono recato all’ufficio della polizia di Arrecife e mi hanno detto che per ottenere il NIE è necessario presentare un documento emesso da un non meglio specificato organo (banca etc…) che attesti la mia effettiva necessità di avere un NIE.
    Questo succede nonostante sul sito del governo spagnolo, in relazione alla documentazione necessaria per ottenere il NIE, non si faccia riferimento ad alcun documento emesso da terzi: http://www.interior.gob.es/web/servicios-al-ciudadano/extranjeria/ciudadanos-de-la-union-europea/numero-de-identidad-de-extranjero-nie-

    Ho chiesto informazioni ad una coppia di Italiani titolari di un’agenzia immobiliare (che aiutano altri italiani nelle pratiche burocratiche) e mi hanno suggerito di fare “pressioni” alla mia banca per convincerli ad emettere tale documento – senza che la banca ne abbia realmente bisogno.

    A questo punto ho la sensazione di essere finito in una sorta di girone infernale senza via di scampo, in quanto per acquistare la macchina mi serve il nie, e per ottenere il nie mi serve un documento emesso da un qualcuno che non ha nessun obbligo o necessità di emettere tale documento.
    Il tutto senza il governo spagnolo faccia chiarezza.

    Hai qualche suggerimento da darmi in proposito?

    Sono disposto a prendere eventualmente residenza alle canarie e posseggo i requisiti economici per farlo…questo mi darebbe il diritto di acquistare un auto?

    Grazie per la disponibilità,

    Francesco

    1. Caio Francesco se farai la residenza automaticamente avrai diritto a intestarti un auto, prima e’ molto difficile
      Ciao
      marco

      1. Ciao Marco. Non so se questo è lo spazio giusto per scrivere. Una domanda: vorrei trasferire la pensione e la residenza a Gran Canaria. Ti risulta che occorre vendere tutte le proprietà immobiliari che si hanno in Italia? Tasse su una pensione di 30mila euro annui lordi: alcuni mi dicono che viene tassata al 14%, da altre fonti che viene tassata al 21%. Dove trovo la risposta esatta
        Spero riuscirai a leggermi.
        Pietro

        1. Ciao Pietro, per quanto riguarda il calcolo della pensione alle Canarie Lorda / netta, ho scritto un articolo che puoi trovare qui : https://www.trasferirsiallecanarie.info/?s=irpef&submit=Cerca . Il succo del discorso e’ che la pensione senza tasse alle Canarie la puoi avere e poi pagare le tasse locali che saranno sicuramente inferiori a quelle italiane, ovvero vai a metterti in una condizione vantaggiosa. Non e’ possibile calcolare esattamente l’importo che riceverai a meno di far effettuare una simulazione a una commercialista e anche in quel caso e’ difficile tenere conto delle tante agevolazioni che potrai avere.

          Calcola comunque che rispetto al netto italiano potrai percepire un 7 – 15% in piú anche se i vantaggi che otterrai a livello fisico salutistico e di qualità di vita saranno ben superiori per il fatto che vieni a vivere alle Canarie.

          Leggi l’articolo che ti ho proposto nel link sopra https://www.trasferirsiallecanarie.info/?s=irpef&submit=Cerca

          Per farti un esempio e’ stato calcolata la pensione alle Canarie di un pensionato che ha 54000 euro lordi in Italia ( 2800 euro netti al mese, ed e’ risultato che prenderà qui circa 3070 euro al mese ) ovviamente più l’importo della pensione sale e più le tasse si assomigliano tra Italia e Canarie quindi il beneficio si riduce ma rimane comunque presente.

          Per quanto riguarda la vendita delel proprietá in italia qui non avrai tasse da pagarci ma contattai quando dovrai trasferire i soldi per evitare inutili commissioni 🙂
          Ciao e a presto marco misto

  17. Buonasera, vorrei capire bene come funziona la procedura per avere la residenza. La mia idea sarebbe di trasferirmi e cercare lavoro.
    So che è necessario avere il nie per poter lavorare in regola. Ma è sufficiente quello provvisiorio?
    Se sì,com’è possibile ottenerlo?
    In quanto purtroppo non dispongo della cifra di cui sopra per poter richiedere direttamente il definitivo.

    Per fare un contratto di affitto il nie viene richiesto?
    Grazie

    1. Ciao Ila ecco i requisiti per ottenere la residenza. Con il nie provvisori puoi trovare lavoro alle canarie anzi ti sará utile proprio il lavoro per poi avere il nie definitivo ed avere la residenza e poter vivere alle canarie definitivamente
      Guarda qui https://www.trasferirsiallecanarie.info/?s=residenza&submit=Cerca
      Ciao Marco misto

  18. Ciao Marco,
    ho una domanda da porti, io e la mia famiglia stiamo seriamente valutando l’ipotesi di un trasferimento alle Canarie .Vorremmo portare con noi la nostra auto . É possibile ? Come possiamo circolare con la nostra auto ?
    Grazie e a presto
    Alessandro

  19. Ciao sono david un giovane cuoco di 22 anni e volevo sapere se conviene venire a lavorare nell ambito culinario alle Canarie. .io ora sono a Panama ma non mi piace molto e le Canarie mi sono sempre interessate..fatemi sapere se si può guadagnare bene e in un futuro se è difficile aprire una attività..grazie

  20. Ciao Marco,

    Sono Gabriele e voglio trasferirmi a gran canaria a Maggio, sto cercando un appartamento o anche una stanza andrebbe benissimo per le prime settimane,sto chiamando tutti i giorni le agenzie immobiliari che trovo su internet emi dicono che e’ tutto pieno, oppure ci sono affitti da 600 euro al mese, visto che non ho un lavoro al momento del mio arrivo vorrei pagare intorno alle 450/500 max, oppure una stanza max 300 euro al mese nella zona di San Fernando, El Tablero, Sonneland, Sant Agustin . Dal 2006 vado a Playa del Ingles 2 volte all’anno in vacanza e conosco molto bene la zona. Parlo Inglese ( vivo a Londra da 12 anni) e spagnolo. Mi potresti dare alcuni consigli come posso fare perche’ su internet non c’e’ molto.

    Grazie

    1. Ciao Gabriele, e’ proprio come ti dicono le agenzie: e’ tutto pieno case in affitto alle canarie per il momento non ce ne sono.
      Oppure ci sono affitto a importi superiori.
      Consiglio aspetta maggio che si svuotino un pochino.
      Ciao marco misto

      1. Grazie Marco per la tua risposta, vedro’ allora di muovermi a fine maggio, ti posso ancora disturbare con un’altra domanda? 😉
        Com’e` la situazione lavorativa? E` veramente cosi difficile trovare lavoro?
        Buona giornata e grazie

Lascia un commento